Ischia News ed Eventi - Per i cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci, conferenza di Marco Versiero e Ilaria Andreoli

Sidebar

22
ott , mar
12 New Articles

Per i cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci, conferenza di Marco Versiero e Ilaria Andreoli

Storia
Tools
Typography

Sabato 7 settembre 2019 – ore 21.00 – Biblioteca Antoniana di Ischia

 

Marco Versiero è dottore di ricerca in Filosofia Politica (2009) e in Letteratura Italiana Moderna (2014). È socio ordinario dell'Ente Raccolta Vinciana di Milano e membro della Leonardo da Vinci Society di Londra. È autore di:
- "Il dono della libertà e l'ambizione dei tiranni. L'arte della politica nel pensiero di Leonardo da Vinci" (Napoli, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, 2012)
-"Leonardo da Vinci" (Collezione d'Arte A. Menarini; Firenze, Mandragora, 2016)
- "Leonardo in chiaroscuro. Politica, profezia, allegoria c. 1494-1504" (Mantova, OLIGO, 2019)
- "Leonardo. La natura allo specchio" / "Leonardo. Nature in the Mirror" (Firenze, Mandragora, 2019)

Ilaria Andreoli è dottore di ricerca in storia dell'arte moderna presso le università di Lione e Venezia (2006). Dopo numerose esperienze in Italia e all'estero in qualità di borsista e visiting professor è ora ricercatrice presso il CNRS ( Centre National de la Recherche Scientifique) a Parigi e coordinatore scientifico di un progetto di Digital Humanities presso la Fondazione Cini di Venezia.
Autrice di numerosi contributi e saggi su riviste specializzate e cataloghi di mostre, le sue ricerche si concentrano principalmente sulle arti grafiche e l'incisione tra Quattro e Cinquecento, l'illustrazione del libro, la storia del libro e della stampa, il rapporto fra il testo e l'immagine, la fortuna e il collezionismo dell'arte del Rinascimento tra Otto e Novecento e il falso nell'arte


Con il patrocinio della Regione Campania e del Comune di Ischia

A richiesta saranno rilasciati attestati di partecipazione

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set.