Ischia News ed Eventi - Ischia, cinque barche e la voce di Giannini: torna l’incanto della Festa di Sant’Anna

Sidebar

08
dic , dom
12 New Articles

Ischia, cinque barche e la voce di Giannini: torna l’incanto della Festa di Sant’Anna

Cucina e Tradizione
Tools
Typography

Appuntamento il 26 luglio nella baia di Cartaromana: prima, una lunga vigilia di concerti, spettacoli, giochi e conferenze

Mito e incanto, tradizione e innovazione: a Ischia torna la Festa a mare agli scogli di Sant’Anna celebrando la sua ottantasettesima edizione. Lo scenario è, naturalmente, quello della baia di Cartaromana, dove la sera del 26 luglio sfileranno cinque barche allegoriche ispirate al tema dell’acqua. Ad accompagnarle la voce di Giancarlo Giannini, la cui presenza impreziosirà una serata che prenderà il via alle 21 e terminerà, dopo la proclamazione della barca vincitrice, con lo spettacolo di fuochi e l’incendio del Castello aragonese.
A presentare lo spettacolo saranno la frizzante Anna Trieste - giornalista e volto televisivo, portatrice di una sana e orgogliosa identità napoletana - e l’esuberante Claudio Iacono, alla sua terza esperienza nella conduzione della Festa. Occhi puntati sulla baia e sul Castello, anche grazie al disegno luci di Davide Scognamiglio. Lo spettacolo sarà attraversato dalle musiche di Carlo Faiello e della sue ensemble.
Le barche allegoriche in gara saranno: So’ Vivo (bozzetto di Federica Labattaglia) degli Amici della Bottega dell’Arte; Oceano e Teti (bozzetto di Umberto Cuomo), realizzata dalla Pro Casamicciola; L’Arca dei ricordi (bozzetto di Gaetano Maschio), a cura di Fantasy Napoli; La Leggenda di Nitrodi (bozzetto di Annunziata Taliercio), realizzata dalla Pro Loco Lacco Ameno; Dall’oscurità alla luce della salvezza (bozzetto dell’Istituto Cristofaro Mennella) dell’associazione Largo dei Naviganti.
Anche quest’anno la Festa sarà preceduta, nella sua attesissima vigilia, dalla tradizionale processione via mare delle partorienti verso la Chiesetta di Sant’Anna: partenza alle 19 dal pontile della cosiddetta Corteglia, alle 19.30 la messa celebrata dal vescovo di Ischia, Pietro Lagnese.
“Innovazione e tradizione continuano a fondersi in una Festa che guarda al futuro e continua a crescere, di anno in anno”, commenta il vice sindaco di Ischia, Luigi Di Vaia. “Presentiamo un programma così articolato a corredo di un evento unico nel suo genere, in grado di affascinare gente di tutto il mondo nel solco di una storia gloriosa e affascinante”, commenta il direttore artistico Pietro Di Meglio.

SPETTACOLI E CONCERTI
La musica accompagna le serate della lunga vigilia della Festa.
Lunedì 22 luglio alle 21.30, Marianna Corrado e Antonello Cascone in concerto al piazzale delle Alghe in “Chi tene ‘o mare”, con testi e regia di Bruno Lanza. Stessa location martedì 23 per la “Serenata Napoletana” di Pietro Quirino e quartetto Calace. Il 24 luglio tocca invece alla Nuova Officina Popolare, gruppo di musica etno-popolare campano nato con l'intento di diffondere le tradizioni popolari musicali del Sud Italia, contaminate da vari stili, partendo sempre dalle radici meridionali e sfociando nella world music.

CON SANT’ANNA C’E’ DA DIVERTIRSI
Non solo musica. La Festa a mare agli scogli di Sant’Anna presenta anche una serie di eventi collaterali in cui s’intrecciano divertimento, tradizione e sport in una esaltazione collettiva della baia di Cartaromana e del borgo di Ischia Ponte.
Domenica 21 luglio alle 18:30 è in programma, per esempio, la performance “Drum Circle a Sant’Anna”, di e con Massimo Ventricini: le vibrazioni e i suoni dei tamburi creeranno, al piazzale aragonese, un’atmosfera unica, che si nutrirà della partecipazione del pubblico, chiamato a suonare strumenti a percussione, anche senza alcuna competenza musicale. Alle 20, la presentazione dei bozzetti. Sempre Domenica 21 alle 21, in collaborazione con la Borsa Verde, la manifestazione “Acala ‘o panaro”, che richiamerà, nell’intero borgo di Ischia Ponte, l’antica tradizione dello scambio tra contadini e pescatori, perfezionato attraverso i caratteristici cesti intrecciati a mano.

Lunedì 22 alle 18 il piazzale delle Alghe ospita “Le Fiabe dell’Acqua”, un percorso di sperimentazione artistica per bambini con la cooperativa sociale “Il Mondo di Alice” e il Laboratorio Arcobaleni. L’evento si ripropone l’indomani.
Martedì 23 luglio alle 10 la baia di Cartaromana ospita “Nuota con l’Ischia Marine Club”.
Sport protagonista anche di ArrampiCAI a Sant’Anna: a partire proprio dal 23 luglio CAI e Ischia Verticale, dalle 18 al tramonto, propongono tutti i pomeriggi una parete di arrampicata itinerante (partecipazione gratuita, minorenni accompagnati da genitori). Mercoledì 24 luglio alla 9.30 il Pontile della “Corteglia” ospita i Giochi Acquatici. Tutte le sere va invece in scena il pasto di Sant’Anna: dalle 20.30 il pasto della tradizione della festa è preparato dai giovani della Parrocchia di Santa Maria Assunta.

LE VISITE GUIDATE
Il programma della Festa abbraccia, anche quest’anno, una serie di visite guidate gratuite con la guida esperta Giovanna Ferrandino (info e prenotazioni 3317229135): domenica 21 luglio (ore 18.15; due ore circa) al Castello aragonese; lunedì 22 in barca alla scoperta di Aenaria (ore 10.30) e nel centro storico di Ischia Ponte (ore 18.15, 2h); martedì 23 alla Torre di Sant’Anna (18.15, 2h), mercoledì 24 Torre di Sant’Anna (18.15, 2h).

I RIFLESSI D’AUTORE
Tra i “Riflessi d’autore” in programma al piazzale delle Alghe, momenti d’incontro con personalità legate al mare e all’acqua, si segnalano quello con il velista Lucio Bellomo, che ha esplorato 33 isole minori italiane a bordo di una piccola e originale barca a vela (martedì 23 luglio, ore 21:00) e quello con Federica Labattaglia (mercoledì 24, ore 21:00), che racconterà la sua tesi di laurea dedicata alla Festa a mare agli scogli di Sant’Anna.

L’AMBIENTE PROTAGONISTA
Nella Festa plastic free la collaborazione con l’area marina protetta Regno di Nettuno si traduce in una serie di eventi di sensibilizzazione. Giovedì 25 luglio, a partire dalle 16:30, via a “Operazione Sant’Anna”. Il Regno di Nettuno organizza una serie di eventi di sensibilizzazione per contribuire a rendere la festa di Sant'Anna sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale: in particolare saranno realizzati laboratori di Educazione Ambientale itineranti fra il Borgo di Celsa ed i luoghi simbolo dei festeggiamenti. Ma uno degli appuntamenti clou resta, sabato 27 luglio, la pulizia delle scogliere e dei fondali a cura dell’AMP Regno di Nettuno. Le attività saranno svolte in sinergia con i volontari del progetto di mobilità internazionale del Project M.A.R.E dell'AMP Punta Campanella, le diverse realtà associative ambientali isolane, con il supporto per la giornata di pulizia di pescatori, diving, nucleo subacqueo dei Carabinieri e della Capitaneria di Porto e tutti i cittadini che vorranno dedicare qualche ora della propria giornata alla bonifica della magnifica baia di Cartaromana, prezioso gioiello dello scrigno dei tesori del Regno di Nettuno.

 

Un momento della conferenza stampa di presentazione

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set.