Ischia News ed Eventi - Diocesi Ischia
25
nov , mer

Diocesi Ischia

  • In relazione agli articoli apparsi in data 15 novembre c.a. su uno dei nostri quotidiani locali, sul prossimo ritiro del Clero Diocesano con mons. Vescovo si comunica e precisa quanto segue:

    il Ritiro Spirituale avrà luogo a Paestum (Sa) da lunedì 18 a venerdì 22 novembre c.m.

    Si tratta di un ritiro di natura prettamente spirituale, guidato da Mons. Arturo Aiello, Vescovo della Diocesi di Teano - Calvi.

  • Lunedì 16 settembre alle ore 20.00 nell'ambito della Manifestazione il Contastorie, presso La Galleria di Massimo Jelasi in Ischia Ponte si terrà una Rassegna letteraria dedicata ai testi ispirati dal nostro territorio, nell'occasione verrà presentata la pubblicazione "La Passione" a cura della dott.ssa Serenaorsola Pilato, responsabile del Progetto Culturale della Diocesi di Ischia, edito e distribuito dalla Fondazione Ischia in Itinere.

    Si tratta di un "Quaderno della Diocesi di Ischia", primo di una serie, che ripropone le opere d'arte più rappresentative relative alla Passio Christi presenti in diocesi. Una scelta mirata per indurre tutti alla riflessione su un episodio storico che ha cambiato per sempre la storia dell'umanità. La più pregnante elevazione dell'uomo la troviamo infatti nella Passione di Cristo che ha sempre costituito un richiamo importante ed essenziale per l'uomo immerso in un universo di luce e di tenebre.

  • Il vescovo emerito di Ischia. Mons. Filippo Strofaldi, è morto sabato 24 agosto 2013 verso le 5 nella casa di riposo "Don Orione" di Casamicciola.

    NOTE BIOGRAFICHE di Sua Ecc.za Rev.ma Mons. Filippo Strofaldi

    (Napoli, 14 agosto 1940 – Casamicciola Terme, 24 agosto2013)

    Ordinato presbitero il 19 luglio 1964, ricopre vari incarichi nell'arcidiocesi di Napoli: rettore del "Seminario teologico di Napoli" dal 1968 al 1975, rettore del "Seminario minore arcivescovile di Napoli" dal 1975 al 1983, parroco nellaparrocchia di Nostra Signora del Sacro Cuore, nel quartiereVomero, dal 1985 al 1993, vicario episcopale della VII zona pastorale di Napoli e coordinatore del "Sinodo dei giovani".

    Dopo un anno sabbatico trascorso a cavallo tra il 1983 e il1984 nel santuario di Montevergine, intraprende per lungo tempo con alcuni sacerdoti, tra cui Bruno Forte, l'esperienza della vita comune nella Fraternità della riconciliazione.

    Dal 1977 è cappellano di Sua Santità.

    Il 25 novembre 1997 è eletto vescovo di Ischia; riceve la consacrazione episcopale il 6 gennaio 1998 nella basilica di San Pietro in Vaticano da papa Giovanni Paolo II, prendendo possesso della diocesi il 14 febbraio.

    Il 7 luglio 2012, in accoglimento alla sua rinuncia all'ufficio pastorale per motivi di salute, assume, ipso iure, il titolo divescovo emerito di Ischia.

    Era membro della "Commissione episcopale per il clero e la vita consacrata" e della "Commissione mista vescovi - religiosi - istituti secolari."

    Era cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Militare del Ss. Salvatore e di S. Brigida di Svezia.

    Si spegne alle prime ore del 24 agosto 2013 all'età di 73 anni presso la casa di cura "Don Orione" di Casamicciola Terme, al termine della lunga malattia che l'aveva colpito.

  • Il Vescovo d’Ischia, Mons. Filippo Strofaldi, da quando  ha preso possesso della Diocesi  nell’ormai  lontano 1998 ha accolto l’invito che gli rivolsi di  convocare una volta all’anno i giornalisti locali per la festività di San Francesco di Sales , patrono dei giornalisti,che cade il 24  gennaio. Avevamo già istituito questa ricorrenza negli anni ‘80  - quando fondammo l’Associazione della Stampa delle isole di Ischia e Procida che durò dal 1986 al 1994 in un momento di grande espansione della stampa locale con circa 40 giornalisti-pubblicisti iscritti all’Ordine – con  il carissimo Vescovo Mons. Antonio Pagano. La festività di San Francesco di Sales  veniva, e credo ancora oggi , celebrata a Napoli dai giornalisti aderenti all’Unione Cattolica Stampa Italiana (UCSI) e mi parve opportuno proporla anche ad Ischia poiché al Vescovo viene da tutti riconosciuta – oltre l’appartenenza alla fede cattolica – una “Autorità Morale” tanto più forte in un  triste momento di decadenza della morale comune, della politica, della partecipazione civile, dell’etica pubblica e di quella professionale che dura da molti anni e che invece di scomparire si aggrava ogni giorno di più.

  • Si celebrerà dal 19 al 21 settembre prossimi il 7° Convegno ecclesiale della Diocesi di Ischia che avrà come tema “Nuova Evangelizzazione e catechesi”. Promosso da mons. Filippo Strofaldi, vescovo di Ischia, e dal Consiglio Pastorale diocesano, il Convegno vuole far confrontare e far riflettere i partecipanti, sacerdoti, religiosi e laici provenienti dalle venticinque parrocchie isolane, su come rispondere al momento di crisi della vita cristiana di oggi, ricercando “una nuova modalità di annuncio per coloro che vivono in un contesto, come quello attuale, in cui gli sviluppi della secolarizzazione hanno lasciato pesanti tracce anche in Paesi di tradizione cristiana” (Benedetto XVI).

  • Nella mattinata di domenica 23 gennaio in occasione della memoria di San Francesco di Sales, dottore della Chiesa e patrono dei giornalisti, si rinnoverà il tradizionale incontro di inizio d'anno di monsignor Filippo Strofaldi, Vescovo di Ischia, con i giornalisti isolani, durante il quale saranno presentate le attività del nuovo anno pastorale diocesano.

    Due saranno i momenti previsti: alle ore 10.00 Santa Messa chiesa Cattedrale in Ischia Ponte, celebrata dal Vescovo stesso; subito dopo, a partire dalle ore 11.00 circa, nella sala interna la Cattedrale, si aprirà il dialogo.

  • Domenica 24 gennaio, presso la sala delle conferenze della Curia vescovile di Ischia si è tenuto il tradizionale incontro di inizio anno con il Vescovo P. Filippo, come accade da ormai dodici anni, da quando lui è il benvoluto Pastore della nostra Isola, ad eccezione del 2004, anno del suo trapianto di fegato. Sono trascorsi già dodici anni, felicemente e molto proficui sotto ogni profilo, sia pastorale che come rapporti umani e con grandi risultati che tutti noi conosciamo. Il nostro Pastore è stato sempre attento e presente nella nostra comunità isolana, innovativo nella tradizione, sempre fedele alle aspettative dei suoi amati fedeli, che lo considerano a tutti gli effetti un loro vecchio e caro concittadino.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set.