Un mese per gli alberi 2021
Un mese per gli alberi 2021

Un mese per gli alberi 2021

Gio 25 Novembre
Categorie: Cultura
Visite: 194

Dopo l’edizione virtuale del 2020, torna in presenza “Un mese per gli Alberi”, l’iniziativa promossa dall’Associazione Gli alberi e noi e da Legambiente Ischia, con il patrocinio del Comune di Ischia.Alla Biblioteca Antoniana, ma anche in pinete, strade e piazze dell’isola d’Ischia, dal 30 ottobre al 5 dicembre.Come nell’edizione del 2019, che inaugurò l’iniziativa, anche quest’anno sono previste sia attività culturali sia azioni di volontariato e di cittadinanza attiva, alle quali parteciperanno in vari modi altre associazioni (CAI Ischia, Collettivo Needle, Forio CB, La Borsa Verde 3.0, Libera...) oltre alla prestigiosa Fondazione Walton che gestisce i Giardini La Mortella.

Si parte sabato 30 ottobre, con un’iniziativa culturale: un incontro con lo scrittore Ludovico Del Vecchio, noto per avere inventato il green thriller italiano, ma anche per i libri di divulgazione scientifica scritti con Francesco Ferrini, docente di arboricoltura di fama internazionale.

Nel corso dell’incontro sarà presentato Morte nel Bosco Nuovo, l’ultimo green thriller dell’Autore, del quale saranno letti alcuni brani a cura del Circolo LaAV Isola d’Ischia.

Seguiranno, con date ancora da fissare, incontri sulla cura degli alberi e del territorio, la costruzione di un “hotel per insetti”, passeggiate, yoga e musica in Natura, una performance teatrale, e naturalmente la messa a dimora di nuove piante, che quest’anno saranno scelte fra quelle che possono attirare gli insetti impollinatori come api e farfalle.

I volontari delle due associazioni promotrici e delle molte altre sigle che hanno aderito declineranno in molte forme, fino al 5 dicembre, la conoscenza e il rispetto per gli alberi. «È bellissimo vedere come tutti abbiano aderito con entusiasmo al nostro invito – dice Lilly Cacace, Presidente dell’Associazione Gli Alberi e noi – l’attenzione intorno agli alberi e alla loro importante funzione ecologica sta crescendo, e insieme sta crescendo la voglia di fare rete fra tutti quelli che sono interessati a gestire il territorio in maniera più saggia e rispettosa di come si sia fatto finora. Prendersi cura degli alberi è un piccolo ma rivoluzionario gesto che può salvare il mondo».

Tutte le attività saranno gratuite e aperte al pubblico, ma bisognerà dotarsi di mascherina e green pass.

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.