Ischia News ed Eventi - Fotografia, la «Malìa» di Alessandra Massa nel carcere borbonico del Castello Aragonese

Fotografia, la «Malìa» di Alessandra Massa nel carcere borbonico del Castello Aragonese

Fotografia
Typography

Inaugurazione della mostra sabato 22 dicembre alle ore 18. Interviene Ciro Cenatiempo.

Si inaugura sabato 22 dicembre alle ore 18 nei suggestivi spazi del carcere borbonico del Castello Aragonese, la nuova mostra della fotografa ischitana Alessandra Massa.

Si intitola «Malìa» ed è caratterizzata da 32 scatti divisi in due sezioni, «Serie nera» (più recente) e «Serie bianca». L’esposizione è organizzata nell’ambito delle Manifestazioni artistiche e culturali del Castello Aragonese, con il patrocinio del Comune di Ischia, e sarà visitabile tutti i giorni, fino al 6 gennaio, dalle ore 9 alle 16.

Venticinque anni, prossima alla laurea in Scienze dell’Architettura presso l’Università di Napoli Federico II, Alessandra Massa si occupa di fotografia da oltre un decennio, ha partecipato a diverse collettive, ed è alla seconda personale, dopo l’esordio nel 2011 nell’ambito della rassegna «I Martedì» tenutasi all’Alchemie Club di Ischia.

La serata inaugurale sarà introdotta dal giornalista Ciro Cenatiempo, che ha anche curato la nota critica della mostra. «La malia – scrive Ciro Cenatiempo - è gioco. Atmosfera. Coinvolgimento emozionale. Turbamento sottile. Slittamento di percezione del reale. Sogno. Ed è, in fondo, meraviglia.

Alessandra Massa ha scelto un titolo sospeso ed evocativo per definire la sua ultima antologia di fotografie. E riesce, in modo esemplare, nell’intento di sorprenderci. Esplora una tecnica originale, semplice e un po’ top-secret, frutto di una ricerca proiettata oltre le frontiere dell’omologazione».

Malia
PHOTO-2018-12-15-12-15-22
Ciro-Cenatiempo
Alessandra-Massa

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.