Ischia News ed Eventi - Ischia, barche allegoriche e incendio del Castello: ecco la magia della Festa di Sant’Anna

Ischia, barche allegoriche e incendio del Castello: ecco la magia della Festa di Sant’Anna

By Night
Tools
Typography

Vince la barca del Premio Ischia di Architettura, seconda quella dell’Isola dei Misteri di Procida, spettacolo sul palco e nella baia davanti a migliaia di persone

Migliaia di persone assiepate sugli scogli e lungo il pontile che conduce al castello aragonese, in tantissimi in barca, nella baia di Cartaromana. Tutti qui per assistere all’incanto della Festa a mare agli scogli di Sant’Anna, edizione numero 86: così Ischia ha rivissuto la sua notte magica celebrando un rito che si rinnova attraverso la sfilata delle barche allegoriche, cinque, ispirate alla storia della canzone napoletana e realizzate dalle associazioni del territorio, con la collaborazione di alcuni tutor dell’Accademia di Belle Arti di Napoli.

Nella notte più attesa dell’anno – che richiama la fantasia con cui, dagli anni Trenta del Novecento, i pescatori isolani addobbavano le loro barche dirette alla chiesetta di Sant’Anno, in processione - la barca più bella, secondo la giuria presieduta da Sylvain Bellenger, direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte, è risultata quella costruita dal Premio Ischia di Architettura (PIDA), che – per il comune di Ischia - ha raccontato la musica partenopea degli anni ’70 e ’80, omaggiando Pino Daniele, ma anche miti come Troisi e Pino Daniele, rappresentati attraverso videoinstallazioni e performance acrobatiche, che sono valse alla creazione anche il premio del pubblico, intitolato al giornalista Domenico Di Meglio, e il premio Andrea Di Massa. Seconda classificata la barca dell’associazione Isola dei Misteri di Procida, che ha rappresentato il primo Novecento. Alla barca dell’associazione Fantasynapoli/Arti e Mestieri, che ha raccontato la musica dei giorni nostri, il premio Funiciello per il miglior bozzetto artistico. In gara anche le barche dell’associazione Pro Perrone di Casamicciola Terme e Pro Loco Ameno di Lacco Ameno.

Valorizzato dal disegno luci di Davide Scognamiglio e dalle proiezioni live di Matthew Watkins, il Castello aragonese – da sfondo della sfilata – è divenuto protagonista dell’incendio simulato e di uno straordinario spettacolo piromusicale. La serata è stata condotta da Claudio Iacono, con la partecipazione di Tosca D’Aquino, Gianfranco D’Angelo, Sergio Vastano, Patrizia Pellegrino e Stefano Masciarelli.

Lo spettacolo è stato impreziosito dalle note di Fiorenza Calogero, Valerio Sgarra e Romolo Bianco, con Angelo Ricci al flauto e Marcello Vitale alla chitarra battente, in un inno alla lunga tradizione partenopea, dai grandi classici alla musica popolare napoletana.

“Abbiamo ancora una volta mostrato con orgoglio uno spettacolo unico al mondo – dichiara il sindaco di Ischia, Enzo Ferrandino – e l’entusiasmo di un pubblico così ampio ci conforta. La Festa di Sant’Anna è un patrimonio dell’isola, della Campania e dell’intero Paese”.

“Il meglio dell’isola tradotto in una serata di alto profilo, grazie alla filosofia di un comitato organizzatore fatto di giovani e appassionati professionisti – spiega Luigi Di Vaia, vice sindaco di Ischia – Ancora una volta la festa ha raccontato Ischia attraverso fede, arte e identità. Le cinque barche in gara hanno assicurato uno spettacolo unico con 600 metri quadri complessivi di zattere galleggianti”.

“La passione e il talento dei costruttori delle barche allegoriche hanno disegnato una festa maiuscola - spiega Cenzino Di Meglio, direttore artistico della Festa – Abbiamo così posto le basi per una ripresa del sentimento popolare del culto della Santa, coniugando l’artigianalità delle maestranze locali, degli storici costruttori di barche, con i talenti delle nuove generazioni”.

La-barca-vincitrice
La-barca-vincitrice-2
festa-15
festa-14
Festa-13
Festa-12
festa-11
Festa-10
Festa-5
festa-9

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.