Ischia News ed Eventi - Premio Ænaria, tutto pronto per il weekend conclusivo

Premio Ænaria, tutto pronto per il weekend conclusivo

Teatro
Tools
Typography

Tre serate uniche, tra musica, teatro e premi, per respirare insieme l'ultima boccata di  Ænaria nuova 

ISCHIA - L’ultimo weekend del Premio Ænaria si apre venerdì 28 novembre con “Il morto sta bene in salute” di Gaetano Di Maio a cura della compagnia isolana Ischia Teatro Stabile per la regia di Franco di Manso. Questa commedia è in due atti in vernacolo napoletano scritta da Di Maio negli anni settanta e portata al successo da Luisa Conte ed Enzo Cannavale.

Fu subito etichettata dalla critica “come giallo comico, con i segni di un noir sapido e caricaturale”. I due atti si basano sulle vicissitudini dei gestori di una pensioncina, Gennaro e Nannina Bottiglieri, allorquando rivengono una borsa contenente una grossa somma di denaro. Essi sono all’oscuro del fatto che la somma era stata versata ad un killer per eliminare un concorrente di un capomafia, il quale ora pretende la restituzione dei soldi o che l’omicidio sia commesso. Il variopinto cocktail della trama, fatta di mafiosi incalliti, milioni spariti, tresche amorose e vari equivoci, bugie e raggiri si svolge a ritmo serrato nella piccola pensione a conduzione familiare che si chiama “Pensione della tranquillità” ma che, per ironia della sorte, sarà tutt’altro che tranquilla. Il risultato è una commedia dai ritmi serrati ed incalzanti e tutti i personaggi, anche quelli minori, sono caratterizzati con acume e forza rappresentativa.La Compagnia Ischia teatro stabile fondata nel 1989 rappresenta normalmente il genere comico - leggero napoletano, non disdegnando nel passato autori come Eduardo De Filippo, Samy Fayad e Pirandello. Partecipano al Premio Ænaria fuori concorso, portando il loro entusiasmo di prender parte ad un evento di portata nazionale.

Sabato 29 novembre invece è tempo di consegnare il Premio Ænaria. Alla serata ad ingresso libero, parteciperanno tutte le compagnie che si sono via, via, esibite sul palcoscenico del teatro polifunzionale. Verranno consegnati i premi al miglior attore, alla miglior attrice, il premio gradimento del pubblico, il premio alla regia dedicato al compianto Ciro Curci, e infine il Premio Ænaria e con esso un assegno di 500 euro per la compagnia vincitrice. La serata sarà presentata da Michelangelo Messina con Alessandra Criscuolo e Sara Di Iorio. Tra gli ospiti, Leonardo Bilardi, Pierpaolo Aiello, Tiziana Perna. Non mancherà il momento della solidarietà, infatti durante questa serata verrà venduto lo speciale Eau de Toilette GIUSY, una fresca fragranza femminile adatta a tutte le età. Questo prodotto è dedicato a Giusy Cucinotta, e sempre a lei è dedicato il Premio Ænaria per la migliore attrice. Parte del ricavato dalla vendita di questo prodotto, acquistabile presso lo stand all’interno del teatro, sarà devoluto in beneficenza a favore all'associazione AIL - Sezione Bruno Rotoli di Napoli, che si occupa da quarant’anni della ricerca contro leucemie e linfomi. 

Ma il premio AEnaria continua con la serata finale di domenica 30 novembre con lo spettacolo di Valerio Sgarra “Gritistiz. Il peggio sta per arrivare”. Uno spettacolo di teatro – canzone, dove la miseria umana, descritta da canzoni e brevi monologhi, strizza l’occhio a quei ritmi (swing, fox, beguine), che ne fanno sorridere e che sono sempre e comunque un invito alla danza. Un vero e proprio “dopo festival” cadenzato tra Via Toledo, Parigi e New Orleans. "Gritistiz" e' il remake di uno spettacolo di teatro-canzone scritto da Valerio Sgarra nel 2007, nel quale raccoglieva, ironicamente, il meglio (greatest hits appunto) della sua produzione. Con l'allora sestetto "Le conseguenze del bancone" lo spettacolo esordì con successo al teatro Galleria Toledo di Napoli e girò per un due anni con alterne fortune fino al confino di Sgarra sull' isolaverde. La versione odierna, messa in scena dal Quartetto Quisisgarra (Valerio Sgarra, voce, piano, chitarra, kazoo- Giulio Fazio piano, fisarmonica- Fulvio Gombos contrabasso- Claudio Cosentino batteria) ha una vis più matura e disincantata nella quale il protagonista racconta, attraverso canzoni e monologhi, conditi da un'amara ironia, l'insuccesso dell'umanità contemporanea parallela all'insuccesso di un uomo che voleva essere artista e non intrattenitore, dal punto di vista del bancone di un bar, dove ritrova i suoi amici, i suoi affiliati musici di un tempo. Ma sempre con il bisogno di sorridere e di invitare ritmicamente gli avventori, alla danza.

Questo premio è stato offerto da Ambrosino carburanti – Oasis ristorante – Stefania Bianchi family banker della Banca Mediolanum – Ecoferro – Cilindro viaggi e Supermarket del lettore. Per l' acquisto dei biglietti rivolgersi al bar la Violetta, al teatro polifunzionale, oppure contattare i numeri  - 3669376541 o anche inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Cosa state aspettando? Venite a respirare l'ultima boccata di Ænaria nuova!

Michelangelo Messina

Valerio Sgarra

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.