Ischia News ed Eventi - GIARDINI LA MORTELLA, ISCHIA: UNA META IMPERDIBILE ANCHE DURANTE LA STAGIONE FREDDA
25
gen , sab

GIARDINI LA MORTELLA, ISCHIA: UNA META IMPERDIBILE ANCHE DURANTE LA STAGIONE FREDDA

Case e Giardini
Typography

In inverno, con la splendida luce del primo pomeriggio, i turisti potranno ammirare quest’oasi botanica immersa nel cuore dell’Isola verde.


Il 2019 per la Fondazione Walton si è chiuso con numeri particolarmente gratificanti: 60 concerti, 3 stagioni musicali e più di 79 mila visitatori, di cui 73.500 al giardino e 5.500 presenze agli eventi musicali. Nel 2020 le celebrazioni per il decennale della scomparsa di Lady Walton.

Mentre l’Isola d’Ischia viene pian piano avvolta dalla magica atmosfera del Natale, i Giardini la Mortella non vanno in “letargo” e sono pronti a diventare una meta imperdibile per i turisti anche durante la stagione fredda e le giornate che accompagneranno la festa più importante dell’anno. Non sono molti infatti i giardini al mondo che possono permettersi aperture invernali ma ad Ischia, nel suggestivo scenario di Forio, l’inverno può regalare ai turisti una inaspettata sorpresa.

Anche quest’anno sarà possibile visitare i Giardini La Mortella nella loro incantevole veste invernale. I visitatori verranno accompagnati da competenti guide naturalistiche che racconteranno loro la meravigliosa storia dei giardini e la storia d’amore che essi custodiscono; il pubblico invernale potrà esplorare gli aspetti più insoliti del giardino, ammirando piante che in primavera ed estate non vengono notate perché non sono nel momento della fioritura. In inverno La Mortella non si spoglia, anzi stupisce i visitatori con un aspetto verde e rigoglioso, punteggiato da fiori esotici e da allegri frutti colorati. Il giardino, come in un incantesimo, viene ammantato da spettacolari colori e tonalità e le vibranti fiammate del foliage autunnale lasciano spazio ad un nuovo cambio d’abito.

A catturare immediatamente l’attenzione dei visitatori sarà la sontuosa fioritura delle camelie, a partire dalle eleganti Camellia sasanqua, seguite dalle williamsi, le japonica, le reticulata; ma non si potrà ignorare la smagliante fioritura purpurea della Bauhinia blakeana, l'albero “delle orchidee” di Hong Kong, o l’allegra pennellata degli agrumi maturi che si mescola con le fragranze delle più rare e delicate Buddleja sudafricana. La pergola della tea house sarà caratterizzata da migliaia di grandi fiori a tromba della Solandra, detta “Copa de oro”, un mare dorato sullo sfondo verdissimo delle foglie lucide. La salita al giardino superiore, che offre panorami sempre più spettacolari sul mare e la baia di Forio, sarà accompagnata dai fiori blu dei rosmarini che sottolineano, con cascate di rami profumati, le scalette ed i muretti a secco, e culminerà con le entusiasmanti fioriture della collezione di Aloe, che in inverno si illuminano di rosso, di giallo, di arancione. La macchia mediterranea, in pieno rigoglio grazie alla piogge autunnali ed alla stagione fresca, colorata dalle bacche di corbezzolo e di mirto, farà da sfondo alle stravaganti corolle delle piante australiane, come le Mimose, le Grevillee, le Banksie. Gli aceri giapponesi offriranno un caldo colore autunnale nel giardino orientale che circonda la casa Tai prima di perdere le foglie e lasciare il posto d'onore alle grafiche sagome dei bambù. In tardo inverno sbocceranno le magnolie orientali dipingendo nel giardino a valle immagini fiabesche.

Grazie ai racconti delle guide, il pubblico potrà conoscere la straordinaria storia dei giardini, a partire dalle vicende biografiche dei fondatori che subito dopo la seconda guerra mondiale decisero di trasferirsi ad Ischia; verrà raccontata la genesi del giardino, l'intervento dell’architetto paesaggista Russell Page, il lavoro certosino che ha portato Sir William Walton e Lady Susana a creare un paesaggio incantevole dal nulla. I visitatori verranno a sapere di come Lady Walton abbia creato una Fondazione per permetterne la continuità nel tempo. Si racconteranno le storie dei musicisti, dei concerti, dei programmi artistici che la Fondazione sostiene e sarà possibile visitare il museo con i manoscritti del compositore ed il fantasioso teatrino delle marionette di Lele Luzzati.

Una visita invernale quella alla Mortella che lascerà il segno, alla scoperta di un paesaggio pieno di suggestioni inaspettate e poetiche.
Le visite si tengono ogni giovedì alle 14.30 solo con guida e su prenotazione. Per gruppi numerosi e su richiesta possono essere organizzate visite anche durante le altre giornate. Per informazioni e prenotazioni: 081-990118 oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Le tradizionali visite ai Giardini La Mortella nelle giornate di martedi, giovedi, sabato e domenica riprenderanno a partire dal 2 Aprile 2020 quando ogni week end torneranno anche gli appuntamenti musicali con la stagione concertistica.

Quella appena conclusa, è stata una stagione impegnativa e gratificante per i Giardini la Mortella: con sessanta concerti, tre stagioni musicali e più di 79 mila presenze - di cui 73.500 al giardino e 5.500 agli eventi musicali - le attività culturali della Fondazione William Walton si confermano tra le più prestigiose realtà musicali italiane, fra quelle che in Italia sono in grado di offrire una concreta opportunità ai giovani musicisti all'inizio della loro carriera. Le stagioni musicali torneranno nel 2020 con l’avvio degli Incontri Musicali di Primavera in calendario tra fine Marzo e i primi d’Aprile. Nel 2020, tante le attività in calendario: prima fra tutte le celebrazioni per il decennale della scomparsa di Lady Walton che cadrà il 21 marzo del 2020 e che verrà ricordata ed omaggiata con una serie di iniziative che interesseranno il giardino a partire proprio dalla Primavera.

Con l'occasione la Fondazione Walton e tutto lo staff dei Giardini la Mortella augurano a tutti voi Buone Feste ed un felice 2020!

MORTELLA WINTER 1

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.