Ischia News ed Eventi - ischia film festival

ischia film festival

  • Il meraviglioso Castello Aragonese di Ischia indosserà ancora una volta il suo vestito più bello per accogliere star internazionali, addetti ai lavori, giornalisti, appassionati del settore e turisti.

  • Il più alto riconoscimento del festival, che per le passate edizioni è stato assegnato, tra gli altri, a Vittorio Storaro, Abel Ferrara, Pavel Lounguine, Pupi Avati, Jean Sorel, Amos Gitai e Pasquale Squitieri,

  • La produttrice francese Catherine Dussart parteciperà alla XIV Edizione dell’Ischia Film Festival.

  • Dopo il convegno di Malaga, qualche anno fa, Michelangelo Messina torna in Spagna a rappresentanza l’Italia in un convegno internazionale sul fenomeno del cineturismo.

  • La quattordicesima edizione del festival del cinema dell’isola verde apre con il film di Yuriy Vassiliev.

  • Aprirà con “La terra trema” e una mostra sui  suoi set, la quattordicesima edizione del festival del cinema di Ischia.

  • Ufficiali i nomi dei vincitori della tredicesima edizione dell’Ischia Film Festival. Miglior Film di questa edizione è 1000 Rupee Note di Shrihari Sathe, che ha affascinato la Giuria, composta dal produttore Christoph Thoke, lo sceneggiatore Maurizio Braucci e il giornalista e critico cinematografico Maurizio Di Rienzo, per la bellezza delle ambientazioni e dei colori, che accompagnano una narrazione delicata e commuovente.

  • Serata molto emozionante quella di ieri, dedicata all’ospite d’onore dell’Ischia Film Festival. Pasquale Squitieri ha fatto vibrare i cuori e l’orgoglio del pubblico e del direttore Michelangelo Messina - “è sempre stato un uomo libero e coraggioso, e per questo ha pagato, sarà il chairman della prossima edizione, come tutte le grandi personalità, premi Oscar, Leoni e Palme d’Oro, che sono passate qui dal Castello” - anche a distanza.

  • Il cinema nel mondo e il territorio protagonisti della quinta giornata dell’Ischia Film Festival.
    Cattedrale gremita ieri sera al Castello aragonese per l’incontro con Laura Bispuri e il suo film Vergine giurata. L’opera prima della regista, con protagonista Alba Rohrwacher, è ambientata tra le regioni montane dell’Albania e ha suscitato particolare curiosità nel pubblico del Festival per il tema affrontato e per la ricerca umana e sociale cui si trova di fronte il personaggio.

  • Anticipato di un giorno l’incontro con l’attore de La foresta di ghiaccio.
    Continua la serie di incontri con i grandi ospiti del mondo del cinema all’Ischia Film Festival. Stavolta è il turno di Adriano Giannini, appena reduce dai Nastri d’Argento a Taormina, dove ha ricevuto il premio Porsche per Tradizione ed Innovazione, che nella scorsa edizione era stato consegnato a Pierfrancesco Favino.

  • Dopo Ciampi e Napolitano, anche il Presidente della Repubblica Italiana l’onorevole Sergio Mattarella ha voluto omaggiare l’Ischia film festival con una targa di riconoscimento.
    La Targa del Presidente della Repubblica si aggiunge all’alto patrocinio conferito dal Presidente del Parlamento europeo Martin Schulz, a sostegno della manifestazione ormai giunta alla tredicesima edizione.

  • Sull'isola vulcanica del Tirreno, Inarime per Virgilio, tra i bastioni del Castello Aragonese anche quest'anno è di scena il cinema d'autore. 
    Grande attesa per la serata di apertura della 13aedizione dell’Ischia Film Festival, che come di consueto apre le porte di alcuni dei luoghi più suggestivi del Castello Aragonese, permettendo così a un pubblico attento e affezionato, di godere dell’ottimo programma del direttore artistico Michelangelo Messina, in una delle location più prestigiose dell’isola.

  • Dai Borghi alle grandi metropoli la mostra fotografica di Antonio Maraldi
    Sin dal 2003 il festival di Ischia ha arricchito il suo programma cinematografico con mostre di grande pregio come “Costruttori di sogni” allestita con scenografie, costumi e bozzetti di grandi film e realizzata con l’associazione Scenografi e Costumisti italiani o la mostra personale del compianto Premio Oscar Carlo Rambaldi e la mostra fotografica realizzata con il Centro Sperimentale di Cinematografia.

  • Il documentario “Gomorraland” apre la sezione “Location negata”
    La sezione “Location negata” da alcuni anni è diventata uno degli appuntamenti più importanti del festival cinematografico di Ischia. Una sezione speciale competitiva per opere che, pur ponendosi in un’ottica di valorizzazione dei luoghi, raccontano il territorio violato dalle contraddizioni della civiltà e del progresso, i diritti o le speranze di popoli calpestati dalla guerra o colpiti da calamità naturali.

  • Diverse le anteprime Italiane dei film nordici, apre il regista Norvegese Jan Vardøen con Heart of Lightness sull’opera di Ibsen
    Nell’ottica di promuovere il territorio attraverso l’audiovisivo in collaborazione con i festival  indipendenti, l’Ischia Film Festival anche per il 2015 ha inteso offrire in Italia una vetrina di quelle opere che sono state ambientate sul Mar Baltico. In collaborazione con il maggiore festival europeo che promuove i film del Nord Europa: il “Nordische Filmtage Lübeck”, per il quarto anno consecutivo verranno proiettate alcune delle più importanti opere cinematografiche del 2014 (tutte inedite in Italia) che hanno maggiormente raccontato l’identità culturale dei paesi del nord Europa.

  • [Ischia, 08 giugno 2015] - Dopo Sir Ken Adam, Vittorio Storaro, Krzysztof Zanussi, Giuliano Montaldo, Abel Ferrara, Pupi Avati, Jean Sorel, Abbas Kiarostami e Amos Gitai sarà riconosciuto a Pasquale Squitieri il premio alla carriera della tredicesima edizione dell’Ischia Film Festival.

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.