Ischia News ed Eventi - “Seafari”, Ischia riparte dal mare: il futuro è nella pesca

“Seafari”, Ischia riparte dal mare: il futuro è nella pesca

Società
Tools
Typography

Convegno il 28 dicembre nella Sala Multimediale Aenaria: riflettori sul rilancio di un settore importante, che darà nuova linfa a turismo ed enogastronomia.

Ischia riparte dalla pesca. Per sostenere un settore che deve fare i conti con la crisi generale e al quale è legata una parte consistente dell’identità dell’isola, che ha legami potenziali con un turismo sempre più ecosostenibile e attento alle storie del territorio.

Si chiama “Seafari - Storie, percorsi e sapori di mare” l’iniziativa di animazione territoriale che il Flag (Gruppo di azione locale nel settore della pesca) “Sviluppo Mare Isole di Ischia e Procida SCARL” organizza per venerdì 28 dicembre, a partire dalle 10.30, nella Sala Multimediale Aenaria Via San Giovan Giuseppe della Croce di Ischia.

Dal racconto delle storie e dei percorsi di mare all’esaltazione dei sapori, in una fase storica in cui il “food” diventa sempre più ambasciatore dei luoghi, anche grazie alla crescita del settore enogastronomico dell’isola: un convegno con le voci di istituzioni, esperti e addetti ai lavori si accompagna a un tour guidato con focus sulla storia marinara di Ischia, sottolineando l’opportunità dello sviluppo del pescaturismo, a supporto della pesca professionale.

I lavori, moderati dal giornalista Pasquale Raicaldo, partiranno con i saluti del sindaco di Ischia, Enzo Ferrandino, dell’assessore con delega alla pesca ed alla risorsa mare, Luca Spignese, e dell’europarlamentare Giosi Ferrandino. In programma poi gli interventi di Francesco Alfieri, capo segreteria del presidente della Regione Campania e consigliere del presidente per i temi attinenti l’Agricoltura, le Foreste, la Caccia e la Pesca, e di Filippo Diasco, direttore Generale per le Politiche agricole, alimentari e forestali che illustrerà le prospettive di sviluppo della pesca in Campani attraverso i Flag, i gruppi di azione locale.

Di filiera del pescato a Ischia, con dati, norme e attività di prevenzione, parlerà il tenente di vascello Andrea Meloni del Circomare Ischia; il direttore dell’Area Marina Protetta Regno di Nettuno, Antonino Miccio, racconterà invece esperienze di collaborazione con i pescatori nelle aree marine protette: le restrizioni sulle attività di pesca vanno intese in un’ottica di ripopolamento e salvaguardia degli stock ittici.

Quindi, una serie di interessanti finestre sul rapporto dell’isola con il mare: Silvia d’Ambra, per Slow Food, parlerà di pesca e scelte sostenibili sulle nostre tavole; Pasquale Palamaro, chef stellato di “Indaco”, di stagionalità del pescato e interpretazione del territorio; l’ingegnere Francesco Esposito, per Alilauro, di “trasporti marittimi e sostenibilità: verso l’impatto zero”; l’archeologa subacquea Alessandra Benini Archeologa racconterà l’esperienza di Aenaria in un intervento dal titolo “Ri…pescare la storia”; Emanuele Mattera di Platypus parlerà di modelli di sviluppo dell’offerta turistica tra mare, pesca e ambiente.

Il convegno, la cui partecipazione è gratuita fino ad esaurimento posti, sarà seguito dall’aperitivo “Seafari. Degustazioni di specialità di mare” e da una serie di attività sul territorio, volte a esplorare e sviscerare il legame culturale dell’isola d’Ischia con il mare e il settore ittico, e avrà una finestra, a partire dalle 18, anche nell’iniziativa “Stelle in strada per Assaggi d’Autore”, in programma nella zona del Porto di Ischia.

L’evento rientra nell’ambito delle iniziative finanziate dalla Regione Campania attraverso il Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (PO FEAMP) 2014-2020 (http://www.agricoltura.regione.campania.it/FEAMP/FEAMP.html).

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.