Giardini La Mortella - Stagione 2016 al Teatro Greco
Giardini La Mortella - Stagione 2016 al Teatro Greco
Days
Hours
Minutes
Seconds

Giardini La Mortella - Stagione 2016 al Teatro Greco

Gio 07 Luglio 2016 Ore 21:00 - Ore 23:00
Categorie: Concerti
Visite: 2927

Big Noise, Raploch, Sistema Scoltand
direttori Verónica Urrego / Francis Cummings

Concerto con risvolto sociale giovedì 7 luglio. Non tutti i giovani hanno la possibilità di studiare musica nei Conservatori e nelle scuole di musica. Per colmare questo gap ed offrire anche ai più svantaggiati l’occasione di avvicinarsi alla musica, nel 1975 il Maestro José Antonio Abreu, fonda nel Venezuela “El Sistema”, un modello di educazione musicale pubblica, diffusa e capillare, con accesso gratuito e libero per bambini e fanciulli di tutti i ceti sociali. La filosofia di base del Sistema è la promozione di una pratica collettiva della musica, come mezzo di organizzazione e sviluppo della comunità; tramite esso la musica diventa una via primaria per la promozione ed il riscatto sociale e intellettuale. Questo metodo, elogiato e sostenuto da personaggi del calibro di Claudio Abbado e Gustavo Dudamel, (egli stesso formatosi nel Sistema in Venezuela), ha creato eccellenti musicisti, ed è stato esportato in tutto il mondo. Nell’ambito di questo progetto ai Giardini la Mortella nel 2013 si esibì l'Orchestra Giovanile del Salvador. Quest’anno arriverà la Big Noise Symphony Orchestra, la prima orchestra Sistema della Gran Bretagna, che gode di uno stretto rapporto con il Maestro Abreu. El Sistema è stato istituito in Scozia nel 2007 su iniziativa dello Scottish Arts Council, con lo scopo di aiutare i giovani delle aree depresse. Nelle parole dell’organizzazione i programmi musicali vengono usati “per trasformare le vite dei giovani che partecipano, favorendo la fiducia, la disciplina, il lavoro di squadra, l'orgoglio e le aspirazioni. Incoraggiamo i giovani a raggiungere il loro pieno potenziale, a condurre una vita di successo e soddisfacente. Questa filosofia ha un effetto a catena sulle loro famiglie e sulla comunità più ampia.” L’orchestra, composta da elementi tra i 12 e i 18 anni, proporrà d Ischia un repertorio con musiche di Brahms, Sibelius e Dvorak, più una selezione di brani tradizionali scozzesi. A proposito di questo debutto ischitano della Big Noise Orchestra, la acclamata violinista italo-scozzese Nicola de Benedetti, che conosce l’isola ed è raffinata interprete della musica di Walton, ha dichiarato “ è un’occasione unica che offrirà al pubblico un’emozione fortissima e ai ragazzi un’opportunità incredibile, di cui faranno tesoro tutta la vita”.