Ischia News ed Eventi - NEWS
19
lug , ven

Principali notizie

Il 15 febbraio 2019, presso la Struttura Commissariale di Napoli, il Commissario ha incontrato i Sindaci dei Comuni dell’isola d’Ischia – Ischia, Casamicciola, Forio, Lacco Ameno Barano d’Ischia e Serrara Fontana, per un esame congiunto dell’ordinanza in adozione a sostegno delle attività produttive danneggiate dagli eventi sismici del 21 agosto 2017 ed erogazione dei contributi alle imprese ai sensi dell'art. 36 del D.L. 109/2018, ordinanza in pubblicazione sul sito istituzionale del commissario www.commissarioricostruzioneischia.it e presso i Comuni stessi.

Da oggi a domenica Ischia ospita Next Generation Weekend - ENTREPRENEURSHIP AND TECH INVESTING: WHAT’S NEXT?, workshop globale sul tema degli investimenti innovativi organizzato da Alchimia Investments, società di venture capital guidata da Paolo Barletta.

Dovrà fermarsi ora, ma solo perché è praticamente obbligata. E tornerà presto, perché la maternità non è un ostacolo al lavoro femminile. Non per chi, come Orsola Bercini, responsabile del customer service di Alilauro, ha affrontato otto dei nove mesi di gravidanza con il sorriso sulle labbra, come unanimemente riconosciuto dagli utenti della compagnia marittima che collega alcune tra le più gettonate destinazioni marittime del Sud Italia.

La Stanza Spazio Sociale e un considerevole numero di sigle associative e politiche isolane (Vas Regionale e Circolo Metropolitano di Napoli, Circolo Legambiente Ischia e Procida, Il Germoglio – Associazione Yoga isola d’Ischia, Forio Basket) con il prezioso contributo del Prof. Arch. Alessandro Dal Piaz, hanno presentato e protocollato presso il Comune di Forio, in data 18 aprile 2019, le proprie definitive ed ufficiali osservazioni sul PUC di Forio.

Terza tappa di ACUII in Tour. Più che positivo l’appuntamento organizzato dall’associazione per il comune unico domenica 10 febbraio a Ischia.

Nella mattinata di ieri un gruppo di mamme stanche delle promesse e resesi conto che i loro figli correvano un grave rischio alla salute se continuavano a frequentare il campo sportivo tra liquami, pozzanghere di pergolato e una puzza tremenda, hanno chiesto l’intervento del dott. Loffredo consigliere comunale con delega alla sanità e salute pubblica.

Oggi (25 maggio) si è svolta una delicata operazione subacquea condotta dai Palombari del Gruppo Operativo Subacquei (GOS) del Comando Subacquei ed Incursori della Marina Militare (Comsubin), distaccati presso i Nuclei S.D.A.I. di Napoli (Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi), durante la quale è stata neutralizzata una grande bomba d’aereo e alcuni proiettili della seconda guerra mondiale, che sono stati rinvenuti nelle immediate vicinanze della banchina dove abitualmente ormeggiano le navi da crociera nel porto di Napoli.

Questa notte 24/25 gennaio 2019 c'è stata una grande frana sulla litoranea casamicciola-lacco ameno, per fortuna non ci sono morti. Sulla strada si è riversata una quantità enorme di terreno all'altezza dell'eliporto.
L'8 di novembre 2018 ho diffuso questo articolo a tutta la stampa ed inviato anche alla Città Metropolitana di Napoli per competenza anche ai sensi della legge 241/90.

La bimba di 12 mesi proveniente da Ischia e deceduta al Santobono di Napoli nella primissima mattina di ieri, nella nottata aveva effettuato due accessi al Pronto Soccorso dell’ospedale Rizzoli di Ischia.

L’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici bandisce per l’anno 2020 un concorso per le seguenti borse di ricerca, destinate a giovani laureati e dottori di ricerca:

Venerdì 24 maggio l’incontro conclusivo della campagna, appuntamento alle 11.30 presso la Sala Consiliare del Comune d’Ischia

Omaggio a Giacomo Leopardi nel bicentenario de “L’Infinito”

Grande successo per “Approdi d’Autore’s Party”, serata di conclusione tutta in black and white della kermesse culturale Approdi d’Autore, promossa dalla Graus Edizioni.

Mancano poche ore alla cerimonia di premiazione della 40/ma edizione del Premio Ischia Internazionale di Giornalismo.

Artisti e grafici, architetti e anche una scuola: dalle loro proposte le cinque creazioni che il 26 luglio sfileranno nella baia

Una speciale giornata che l'American Tortoise Rescue ha inaugurato nel 2000 per promuovere la conservazione di tutte le specie di tartarughe in tutto il mondo e contribuire a difenderle dai pericoli che minacciano la loro sopravvivenza.

Quale miglior modo, allora, di celebrare questa giornata, se non inaugurando il Marine Turtle Center, una nuova struttura TartaLife a Pioppi di Pollica (Sa), dove svolgere attività d'informazione e sensibilizzazione nei confronti di pescatori, operatori del turismo, turisti e popolazione locale, accogliere animali in difficoltà da trasferire in modo adeguato nei centri di recupero, organizzare attività di monitoraggio delle spiagge e il controllo delle possibili nidificazioni.

Grazie al progetto europeo TartaLife per la riduzione della mortalità delle tartarughe marine durante le attività di pesca professionale, all’interno del Museo Vivo del Mare situato nel Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, è stato allestito un apposito spazio con vasche di stabulazione dove ricoverare temporaneamente esemplari di tartaruga catturati accidentalmente o rinvenuti in difficoltà in mare, in attesa del trasferimento, nel minor tempo possibile e con le dovute attenzioni, nei Centri specializzati per le cure in vista della loro successiva liberazione.

All’inaugurazione del Marine Turtle Center hanno partecipato molti ospiti tra i quali: Stefano Di Marco (responsabile Progetti Speciali di Legambiente), Valerio Calabrese (responsabile Museo Vivo del Mare), Stefano Pisani (Sindaco di Pollica), Tommaso Pellegrino (Presidente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni), Antonio Briscione (Presidente Parco Regionale Riserva Foce Sele Tanagro), Raffaele Esposito (Presidente Regionale FIBA), Vittorio Rambaldo (Pescatore), Orlando Paciello (Presidente Ordine Medici Veterinari di Salerno) e Michele Buonomo (Segreteria Legambiente Campania), Antonio Nicoletti (Responsabile Aree protette e biodiversità di Legambiente)

“Siamo molto contenti di inaugurare oggi questa struttura che potrà svolgere le sue attività anche grazie alle donazioni ottenute con la campagna di adozione simbolica delle tartarughe marine Tartalove, su un tratto di costa abitualmente frequentato dalle tartarughe Caretta caretta – ha dichiarato il responsabile Aree protette di Legambiente Antonio Nicoletti -. Analogamente a quanto sta avvenendo in altre località, la struttura può essere anche promotrice della campagna di sensibilizzazione nei confronti dei gestori di stabilimenti balneari per individuare i ‘lidi amici delle tartarughe’. Una iniziativa che ha avuto molto successo in Toscana con numerosi lidi che hanno deciso di adottare le nostre linee guida per spiagge a misura di nido, e che oggi lanciamo qui con la speciale e preziosa adesione della Federazione Italiana Imprese Balneari (FIBA) che ha scelto di firmare un protocollo d’intesa ad hoc per diffondere tra i suoi associati questa campagna”.

“Abbiamo condiviso questo progetto con grande convinzione consci dell’importanza del tema della ecosostenibilità; gli operatori balneari della FIBA sono molto attenti ai temi della sostenibilità balneare italiana; preservare il mare, le spiagge e le zone limitrofe è fondamentale – ha dichiarato Maurizio Rustignoli, Presidente FIBA Confesercenti -. Con convinzione portiamo avanti una collaborazione che abbiamo da tempo con Legambiente; abbiamo da subito sposato questo nuovo progetto in quanto riteniamo essere una scelta di civiltà. Un plauso speciale, per l’attenzione dimostrata su questo progetto, voglio farlo al collega Raffaele Esposito, Presidente della Fiba Campania nonché coordinatore di una commissione della FIBA specializzata sulle tematiche ambientali.”

 “È un passo importante per la nostra azione di sensibilizzazione e informazioni ai cittadini e agli operatori circa un approccio nuovo e responsabile nei confronti del mare – ha dichiarato il responsabile del Museo Vivo del Mare Valerio Calabrese -. Il nostro museo ospita circa 15.000 visitatori all'anno, di cui per la metà scolaresche. Le tartarughe marine sono uno straordinario veicolo di narrazione per coinvolgere i cittadini sulla salvaguardia degli ecosistemi marini.”

Nel complesso, sono oltre 130 mila le tartarughe marine della specie Caretta caretta che ogni anno, nel Mediterraneo, rimangono vittima di catture accidentali da parte dei pescatori professionisti. Circa 70

mila abboccano agli ami utilizzati per la pesca al pescespada, oltre 40 mila restano intrappolate nelle reti a strascico e circa 23 mila nelle reti da posta, per un totale di 133.000 catture accidentali con oltre 40 mila casi di decesso.  Considerando nel calcolo anche tutti i pescherecci comunitari e le migliaia di piccole imbarcazioni che dai Paesi africani si affacciano sul Mediterraneo, si arriva più verosimilmente a una stima di 200 mila catture e proporzionalmente a circa 70 mila decessi.

Ma non è solo la pesca a minacciare questa specie. I rifiuti in plastica infatti sono i materiali più frequentemente rinvenuti nell’organismo delle tartarughe ricoverate nei nostri centri. La plastica erosa dall’acqua e dagli agenti atmosferici si frammenta ma non sparisce mai completamente. Le tartarughe, come i pesci e gli uccelli marini, rimangono intrappolate nelle fibre più resistenti oppure ingeriscono i frammenti con conseguenze terribili, dal blocco dell’apparato gastrointestinale all’impossibilità di immergersi o di nutrirsi normalmente.

Le tartarughe marine hanno bisogno di noi. Per questo è importante aprire e sostenere i centri di recupero diffusi sulle coste italiane e sensibilizzare tutti coloro che amano ed hanno a che fare con il mare, a partire dagli operatori balneari.

Il protocollo firmato oggi a Pollica dalla FIBA ci consentirà, infatti, di ampliare significativamente il numero degli arenili ‘amici delle tartarughe’ che verranno insigniti, dopo l’adozione delle linee guida per la gestione sostenibile delle spiagge per la nidificazione, della bandiera azzurra di Tartalove.

L’adesione al protocollo impegna, infatti, gli imprenditori a promuovere iniziative di formazione per gli addetti alla pulizia degli arenili per il riconoscimento delle tracce di tartaruga marina e le regole da adottare in caso di presenza di nidi o di piccoli; a diffondere le informazioni corrette ai turisti sui comportamenti più idonei da adottare per non danneggiare nidi e non spaventare o confondere con luci o rumori eccessivi gli esemplari in cerca di un luogo appartato; a distribuire materiale informativo sulle tartarughe marine oltre che a predisporre progetti locali, nazionali e comunitari per la tutela delle tartarughe marine.

Grazie ai dispositivi messi a disposizione da Whirlpool, all’interno del progetto LifeGate PlasticLess®, sarà possibile raccogliere fino a 1,5 kg di detriti al giorno, ovvero oltre 500 kg di rifiuti all’anno

I bambini di Ischia custodi dell’ambiente. E’ cosi che domani, venerdì 10 maggio, il Sindaco di Ischia Enzo Ferrandino nominerà i bambini della scuola dell’Infanzia dei Circoli Didattici di Ischia 1 e 2 in una mattinata tutta dedicata al rispetto della natura e del verde.

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.