Ischia News ed Eventi - Lunedì sera a Forio la commedia comica dei Divini Commedianti “Sono incinta ma non troppo”
19
Fri, Apr
0 New Articles

Lunedì sera a Forio la commedia comica dei Divini Commedianti “Sono incinta ma non troppo”

Teatro
Typography

Nell’ambito del festival natalizio del Comune di Forio c’è spazio per una commedia comica scritta da Eva De Rosa e Massimo Canzano dal titolo “Sono incinta ma non troppo”. La commedia è messa in scena dalla compagnia “Divini Commedianti”. Lo spettacolo in due atti andrà in scena lunedì sera 11 dicembre alle ore 21.00 nel chiostro di san Francesco del vecchio municipio di Forio.

L’ingresso è gratuito. La commedia è divertentissima e gli autori hanno voluto affrontare un malcostume, molto diffuso nel mondo del lavoro e fortemente discriminante, per quelle donne che hanno figli o ne desiderano avere.
Il tutto in inizia a casa dei coniugi Patty e Stefano quando in contemporanea arrivano, il titolare di Patty il Dott. Carloni, persona vegana, crudista, locavoriana, cianofobica e soprattutto contraria ad assumere donne in stato di gravidanza e zio Pasquale, desideroso di avere un nipote. Quest’ultimo ha deciso di donare un appartamento a Stefano dopo che questi, mentendo, gli ha riferito che la moglie è incinta.
Stefano e Patty si troveranno nella situazione assurda di fingere una gravidanza mettendo e togliendo un cuscino sotto la maglia di Patty a seconda se di fronte si ritrovano il titolare o lo zio.
Questo causerà inevitabilmente un susseguirsi di situazioni esilaranti dove i due coniugi cercheranno, di volta in volta, di districarsi.
A complicare la già di per sè complicata e ingarbugliata situazione, ci saranno altri personaggi di cui Chiara, una collega puntigliosa e petulante, la vicina Filomena, donna con una forte alitosi e soprattutto Lillo, fratello di Patty, affetto da ritardo mentale, il quale comportandosi come un bambino, renderà il tutto imprevedibile ed esplosivo.
Come si risolverà? Aspettatevi l’inaspettato … il pubblico, dopo essersi divertito nel seguire la storia, avrà l’opportunità di riflettere su cosa spesso si sente dire una donna dal suo datore di lavoro quando questi antepone il suo BISOGNO SOGGETTIVO di danaro al DIRITTO OGGETTIVO di maternità di una donna.

In scena Saverio Casciello, Elio Filisdeo, Iolanda Iacono, Salvatore Sirabella, Alessandra Trani, Melania Trofa, Marco Vitolo.
Ingresso gratuito
Commedia in due atti di durata totale 90 minuti