Ischia News ed Eventi - Santi Migranti sull’Isola d’Ischia
20
feb , gio
6 New Articles

Santi Migranti sull’Isola d’Ischia

Arte
Typography

Lunedì 9 dicembre 2019, Massimo Pastore, autore del progetto Santi Migranti, installerà, in collaborazione con le Amministrazioni locali, le icone di San Pietro, Santa Brigida, San’Erasmo San Rocco e il Dalai Lama in diversi punti del Comune di Ischia e Santa Restituta nel Comune di Lacco Ameno.


Il progetto Santi Migranti nasce come risposta di Massimo Pastore ad una serie di quesiti stimolati dalle disumane politiche anti migranti del primo Governo Conte. Come trasformare un concetto negativo in positivo? Cosa fare e come parlare alla gente, non contro ma a favore di qualcuno e qualcosa? Come contrapporre alla volgarità la raffinatezza, alla violenza la gentilezza? È “bastato” dunque aggiungere una “S” per rendere positivo un concetto negativo, trasformando così Anti in Santi.

La giornalista e critico d’arte Anita Pepe in un recente articolo scrive:
“Vennero dall’Oriente, dall’Africa, dal Nord Europa… fuggirono, furono deportati, cercarono una nuova casa e una nuova vita. Non sapevano di essere santi: lo sono diventati. Ma poi, in fondo, a cosa serve un’aureola? Secondo Massimo Pastore, a ricordare che l’umanità si è sempre mossa. Sempre. Non solo oggi, tempi tumultuosi in cui il rimescolamento demografico ci coglie alla sprovvista, ci prende alla pancia. Ci fa paura. Così Santi Migranti, progetto fotografico di arte pubblica, riavvolge il nastro della storia per inviare un messaggio di compassione e di riflessione.”

Pastore con questo lavoro si rivolge a chi dimentica o non conosce la nostra storia, a quel popolo di santi, poeti e navigatori. Brigida e gli altri sono simboli di umanità, per quello che hanno fatto prima ancora di diventare Santi. Persone che hanno dedicato la propria vita agli altri e diffuso messaggi amorevoli. Spesso le loro storie si fondono con quelle dei migranti di oggi che si allontanano dai propri paesi. Patrizia scappò dalla Turchia per non piegarsi ad un matrimonio impostole dal padre, Gaudioso fuggì dalla Tunisia a causa delle persecuzioni religiose, Brigida decise di trasferirsi a Roma dalla Svezia in seguito alla morte del marito. Storie universali avvolte in una coperta isotermica, di quelle che si danno ai migranti di oggi o alle persone in difficoltà durante le fasi di primo soccorso.
Ma “Santi Migranti” va oltre la specificità cattolico-cristiana. Il Dalai Lama per motivi politici fu costretto ad andare in India, dove ancora vive, perché gli è impedito dal governo cinese di rientrare in Tibet, pena l’arresto. Santi Migranti sono tutti coloro che per un qualunque motivo sono costretti a lasciare il proprio paese, come tutti quei giovani altamente specializzati che si trasferiscono altrove per trovare lavoro. Installazioni di Santi Migranti sono state già realizzate a Bruxelles, Torino, Roma, Venezia, Napoli, Cosenza, Sora, Lampedusa, Prato, Palermo, Riace, Matera.
Per l’Isola d’Ischia Pastore ha scelto, in accordo con l’Amministrazione Comunale di Ischia, di installare San Pietro (Protettore dei pescatori), Santa Brigida (Patrona d’Europa), Sant’Erasmo (Patrono dei marinai), San Rocco, (Patrono di viandanti, volontari, emarginati) e il Dalai Lama che per motivi politici non può rientrare nel suo Paese, pena l’arresto. Nel Comune di Lacco Ameno sarà installata l’icona di Santa Restituta nel cortile della Chiesa alla Santa dedicata.
Le installazioni nel comune di Ischia rientrano nel programma “Natale a Ischia – tra incanto e meraviglia”

 

Sant-Erasmo
SanPietroRid
Restituta-Poster
Dalai-Lama
brigidaRid
RoccoRID

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set.