Ischia News ed Eventi - Lacco inquinAmeno, per essere più verdi ed ecologici
02
apr , gio
4 New Articles

Lacco inquinAmeno, per essere più verdi ed ecologici

Ambiente
Typography

L’associazione dedita a valorizzazione e sviluppo del territorio pensa al futuro coinvolgendo i giovani e le scuole

 

Nascono le idee, si realizzano, e tutte hanno un comune denominatore. È la cultura che fa la differenza e da questa prende il via un percorso destinato a svilupparsi. La Proloco di Lacco Ameno cambia passo e s’interessa del futuro. Quello che verrà, certo. E come, se non cominciando dal presente? Finanziato e in collaborazione con la Camera di Commercio di Napoli, con il patrocinio del Comune di Lacco Ameno, l’associazione dedita alla valorizzazione e allo sviluppo del territorio, con il progetto «Lacco inquinAmeno» lancia una sfida. Che doveva essere colta. Per forza. L’obiettivo è ampio e duplice. Il progetto prevede l’implementazione d’iniziative volte a educare, attraverso la creatività delle nuove generazioni, la comunità locale alla cultura del riciclo in una logica di preservazione e valorizzazione del patrimonio culturale-ambientale locale e d’incentivo allo sviluppo economico. Inoltre intende educare e stimolare i giovani al riciclo con il riutilizzo di materiali per comporre e preservare l’antica arte presepiale napoletana del ‘700 attraverso la raffigurazione dei “mestieri”. Dal macellaio al falegname passando per il vinaio fino al pescatore; e dei luoghi: dal pozzo all’osteria, dal mercato al fiume. Rappresentare la vita che scorre nelle immagini del ricordo, riproponendolo tramite il presepe tradizionale, e ritrovare nello spirito delle arti quasi perdute l’essenza della tradizione napoletana diffusa in tutto il mondo. Arte, cultura del riciclo, tradizione e memoria si sposano in un progetto che l’Istituto Comprensivo Vincenzo Mennella e i detentori del sapere che fluisce nel solco dell’artigianato tradizionale hanno condiviso per lasciare un segno tangibile. Una parte fondamentale del programma passa per il “Maestro impagliatore” e restauratore di opere d’arte lignee Francesco Pisani, che dal padre Giuseppe ha assorbito i segreti di un mestiere affascinante e suggestivo. É nel presepe napoletano del ‘700 che il Maestro Pisani ha riversato la propria passione, testimoniandola nella sua bottega nei pressi di Piazza Mercato, a Napoli. Ed è nel raccordo al ricordo e alle memorie che la Proloco di Lacco Ameno incoraggia i ragazzi dell’Istituto Comprensivo a intraprendere un percorso di riscoperta e sviluppo del territorio e delle sue ricchezze. I professori Annamaria Geladas e Nino Caputo, l’ing. Angelo Taliercio insieme con gli altri soci sono convinti dell’importanza di eleggere i bambini al ruolo di educatori per insegnare agli adulti la raccolta differenziata. Il presidente della Proloco, Vincenzo Morgera, con l’iniziativa rinnova lo sguardo al tessuto storico-artistico e ambientale esistente, nella cornice di un cammino pratico oltre che pedagogico. «Dobbiamo partire dalle scuole, dai bambini. Insegnargli che sono ambasciatori di sensibilità e con il loro aiuto arrivare alle famiglie. Bisogna renderli attori partecipi e principali e grazie all’appoggio insostituibile della scuola promuovere la tutela dell’ambiente e del presente e costruire un futuro all’insegna delle tradizioni che rischiano di andare perdute. Questo è lo scopo principale del progetto «Lacco inquinAmeno». Lo abbiamo realizzato intercettando un bando della Camera di Commercio di Napoli. La Divina Agency, con Lisa Divina e Giuseppe Iacono ci aiuteranno a renderlo esecutivo. Dobbiamo investire energie e allargare le collaborazioni se vogliamo sviluppare la coscienza e l’attenzione delle giovani generazioni. Dobbiamo fargli comprendere che Lacco Ameno, e Ischia nella sua interezza, rappresentano un territorio con le giuste idee. E solo realizzandole si possono promuovere nuove possibilità di sviluppo». Saranno circa 240 i ragazzi coinvolti, destinatari delle buste kit contenenti due bidoni per la raccolta, rispettivamente, di carta e plastica. Gli alunni porteranno a casa l’occorrente con cui dovranno, settimanalmente, accumulare il materiale di riciclo da utilizzare per la realizzazione dei presepi. A ciò seguirà un corso di tecnica d’introduzione all’arte presepiale, tenuto dal Maestro Pisani. Una volta realizzati i lavori, i giovani artisti presenteranno le composizioni all’evento conclusivo del progetto previsto il 18 dicembre alle 11 presso il museo di Villa Arbusto, nel corso del quale sarà premiato il miglior manufatto con una visita guidata al Museo del Castello Aragonese di Ischia. Nella stessa giornata sarà donata agli alunni una borraccia riutilizzabile a testimonianza dell’intera iniziativa. La borraccia, su cui sarà impresso il logo della Camera di Commercio e dell’Associazione Pro Loco insieme con quello del progetto, avrà il fine di istruirli all’uso di strumenti quanto più riutilizzabili da preferire rispetto a prodotti usa e getta. In definitiva, sarà il simbolo di come una buona pratica quotidiana, può impattare positivamente sull’intero sistema e modificare le nostre abitudini. E se si pensa al futuro, non poteva mancare la tecnologia. Nella giornata conclusiva sarà presentato il nuovo sito della Proloco e l’applicazione “LACCO è DIFFERENTE”, sviluppata dall’associazione, grazie all’aiuto di esperti. Gratuita e facilmente scaricabile per dispositivi IOS e Android, contribuirà a favorire la diffusione della raccolta differenziata, offrendo informazioni sulla cadenza del recupero da parte del comune e uno spazio nel quale si potranno scambiare beni che non sono più utilizzati.

 

lacco-ameno
lacco-ameno-4
lacco-ameno-3
lacco-ameno-2
FOTO-APERTURA-DEL-PEZZO

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set.