Ischia News ed Eventi - Ischia, per la Festa di Sant’Anna l’omaggio musicale della Nuova Orchestra Scarlatti
25
set , sab
12 New Articles

Ischia, per la Festa di Sant’Anna l’omaggio musicale della Nuova Orchestra Scarlatti

Informazioni turistiche
Typography

Nella serata del 26 luglio alla sfilata delle tre barche allegoriche sarà seguita dal concerto del collettivo napoletano. Conduzione della serata affidata ad Alessandro Rubinetti, si accede solo con il Green Pass
Il filo conduttore sarà il viaggio attraverso le tre isole del golfo di Napoli – Ischia, Capri e Procida – e alle atmosfere del Grand Tour e, in generale, dei popoli che le hanno maggiormente apprezzate nel corso della storia sarà dedicato un intenso omaggio musicale, affidato alla Nuova Orchestra Scarlatti.


La Festa a mare agli scogli di Sant’Anna, in programma nella baia di Cartaromana, a Ischia, lunedì 26 luglio, sceglie il collettivo di musicisti che – a partire dal 1993 - è presente a Napoli e in Campania con un’attività articolata in stagioni concertistiche, appuntamenti e rassegne periodiche che hanno consolidato il loro successo negli anni, allargando la propria platea ben oltre i tradizionali confini del pubblico del genere classico.
Dopo la sfilata delle tre barche allegoriche, che rappresenteranno le tre isole e che sono attualmente in costruzione per opera di artisti, artigiani, carpentieri e semplici appassionati di Ischia, Capri e Procida – toccherà dunque alla Nuova Orchestra Scarlatti, diretta dal maestro Gaetano Russo, regalare al pubblico emozioni in note, con un percorso che abbraccerà il sirtaki greco e le sonorità di Strauss, attraverserà la grande tradizione popolare napoletana e celebrerà Ennio Morricone, precedendo la proclamazione della barca vincitrice, la suggestione dell’incendio simulato del Castello aragonese e lo spettacolo piromusicale.
La conduzione della serata è affidata ad Alessandro Rubinetti, attore, regista, conduttore televisivo e insegnante di teatro, già autore di una guida romanzata sulle isole del golfo di Napoli:  accompagnerà il pubblico indossando le vesti di un viaggiatore curioso, raccontandone le meraviglie e accompagnando i momenti-clou dell’evento. “La Festa sarà soprattutto un inno a Ischia, Capri e Procida e alla loro bellezza, così differente eppure complementare, celebrata in una serata di rinascita collettiva nel solco della lunga tradizione di un rito collettivo che affonda le radici negli anni Trenta del Novecento”, racconta il direttore artistico Salvatore Ronga.
Organizzata dal Comune di Ischia con il sostegno della Regione Campania, la Festa a mare agli scogli di Sant’Anna prevede – per questa edizione – un accesso limitato al Piazzale delle Alghe, al Pontile Aragonese e agli scogli che affacciano sulla baia di Cartaromana, riservato a chi esibirà il green pass europeo, a chi ha completato il ciclo vaccinale e a chi è guarito dal Covid negli ultimi sei mesi e a chi risulta negativo a un test antigenico o molecolare nelle 48 ore precedenti.
“L’inderogabile attenzione alla sicurezza sanitaria del nostro territorio ci ha suggerito, di concerto con le forze dell’ordine, di adottare un protocollo ad hoc – spiega il vicesindaco di Ischia, Luigi Di Vaia - che esalterà la bellezza di un evento unico, garantendo la massima tranquillità a chi vorrà assistere alla Festa”.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set.