Ischia News ed Eventi - Giardini La Mortella, Ischia: da martedi 16 giugno al via la riapertura al pubblico
10
lug , ven
4 New Articles

Giardini La Mortella, Ischia: da martedi 16 giugno al via la riapertura al pubblico

Informazioni turistiche
Typography

Dopo la lunga sosta dovuta all’emergenza covid-19, al via le visite nei giorni di Martedì, Giovedì, Sabato e Domenica dalle 10 alle 19. In totale sicurezza e nel rispetto delle norme vigenti.

 

Durante i mesi di lockdown i Giardini La Mortella non si sono mai fermati, e mentre la natura svolgeva il proprio ciclo con il succedere delle stagioni e delle fioriture, lo staff ha continuato a lavorare per preparare la riapertura, perché il giardino potesse accogliere i visitatori, una volta avviata la fase 2, in totale sicurezza e nel rispetto delle norme vigenti.

Da martedi 16 giugno, il giardino sarà aperto al pubblico come di consueto nei giorni di Martedì, Giovedì, Sabato e Domenica dalle 10 alle 19.

La Fondazione William Walton, che amministra e gestisce i Giardini La Mortella, ha posto la massima attenzione nell’applicare le disposizioni governative e regionali, al fine di garantire ai visitatori una permanenza nel giardino serena, appagante, informativa e priva di rischi per la salute. Trattandosi di una visita che si svolge all’aperto, nell’aria salubre arricchita dal profumo dei fiori e dalla brezza di mare, i fattori di rischio sono quanto mai limitati; ma comunque la Fondazione ha adottato tutte le misure del caso, ed invita i propri visitatori a rispettare le regole ed osservare le buone pratiche per la prevenzione.

Si può prenotare il biglietto al telefono al n. 081986220, ma la biglietteria, ovviamente gestita secondo le regole di sicurezza, sarà aperta e regolarmente funzionante. Sarà quindi possibile acquistare il biglietto direttamente sul posto, anche se l’esigenza di distanziare gli ingressi nel pieno rispetto delle norme potrebbe comportare l’allungarsi dei tempi di attesa. Il contingentamento degli ingressi sarà organizzato e gestito dal personale interno.

Per accedere al Giardino è obbligatorio indossare sempre la mascherina, lavarsi e disinfettarsi spesso le mani (sono a disposizione dei visitatori vari dispenser, oltre ai numerosi bagni pubblici), evitare gli assembramenti, mantenere la distanza sociale minima di almeno un metro da altre persone. Occorre anche evitare di stringere mani e di toccarsi il viso; e si raccomanda di tossire e starnutire nel gomito. Persone che abbiano sintomi di tipo influenzale o febbre devono responsabilmente evitare di presentarsi al cancello.

All'interno del Giardino sono stati collocati dei cartelli informativi che ricordano ai visitatori le norme di sicurezza. Il personale sarà inoltre a disposizione sia per far rispettare le distanze ed evitare gli assembramenti sia per richiamare i visitatori al rispetto delle regole. Le strutture del giardino, in primis i numerosi bagni, saranno sanificate più volte al giorno e verranno messi a disposizione degli ospiti dispenser di gel igienizzante in vari punti: shop, tea-house, biglietterie.

Sono stati organizzati, ove necessario, nelle serre, nel museo e nei punti più trafficati del giardino, sensi unici di percorrenza, transennati e segnalati da apposite indicazioni e da adesivi a terra.

In tutto il giardino e nel Museo, grazie al wi-fi gratuito a disposizione del pubblico, è stata implementata la visita guidata virtuale, che permetterà di leggere direttamente sul proprio smart phone le notizie sulle piante, la storia e le curiosità del giardino scansionando il QR code presente su vari cartelli e nei punti chiave. Questo aggiornamento digitale non esclude comunque la possibilità di richiedere la visita guidata, svolta rigorosamente nel rispetto del distanziamento prescritto, o di orientarsi con i tradizionali pieghevoli e la mappa cartacea.

In questo primo periodo di apertura al pubblico nei giardini non si svolgeranno concerti, ma brani scelti delle opere di William Walton verranno diffusi nel Museo e nella Tea house, perché non si perda mai il senso del profondo connubio tra giardino e musica che costituisce l’essenza stessa dei Giardini La Mortella.

Il servizio bar nella Tea House- Sala da Tè, situata in una terrazza panoramica nel Giardino Inferiore poco distante dalla biglietteria, sarà attivo. Ricordiamo che permane l’obbligo di indossare la mascherina, che può essere rimossa solo seduti al tavolo. Menù digitale accessibile con lo smartphone, dispenser con liquido igienizzante a disposizione del pubblico, indicazioni idonee a segnalare le distanze di sicurezza, ed una attenta spaziatura di tavoli e sedie a norma di legge permetteranno di concedersi un momento di piacevole pausa in tutta tranquillità. Sarà anche possibile prenotare un pranzo al sacco, da consumare per proprio conto nei vari punti di sosta, panchine e tavolini, sparsi in tutto il giardino.

I Giardini La Mortella, affascinante insieme di natura e cultura, tornano quindi ad essere a disposizione del pubblico per indimenticabili escursioni ecologico-culturali, un spazio ideale per passeggiare tra le piante tropicali, perdersi nelle sfumature di colore dei fiori, scoprire la storia di un grande musicista del ‘900, conoscere da vicino gli uccelli esotici ospitati nella voliera, godere degli emozionanti panorami sulla baia di Forio.

Buongiorno con la Dickya encholirioides una bromeliacea terrestre originaria delle spiagge del Brasile del sud

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set.