Ischia News ed Eventi - ULTIMI POSTI DISPONIBILI PER L'OPERA BUFFA - Concerto 3 luglio 2014, ore 21:00 - Giardini La Mortella

ULTIMI POSTI DISPONIBILI PER L'OPERA BUFFA - Concerto 3 luglio 2014, ore 21:00 - Giardini La Mortella

Teatro
Typography

Ha destato grande interesse la messa in scena dell'Opera Buffa di Donizetti, il Don Pasquale, ai Giardini la Mortella, in allestimento completo di costumi d'epoca - I biglietti stanno andando a ruba!

Affrettatevi dunque se volete assistere alla rappresentazione della allegra burla organizzata ai danni dell’anziano Don Pasquale dall’astuto dottor Malatesta, la scoppiettante Norina ed il romantico Ernesto, messa in scena con la inventiva regia di Zenone Benedetto.

l Teatro Greco arriva l’Opera Buffa, in costume, con il “Don Pasquale” di Donizetti
.

Prosegue il cartellone estivo del Teatro Greco ai Giardini La Mortella: Giovedi 3 luglio il meraviglioso palcoscenico en plein air proporrà un cambio di genere rispetto all’appuntamento jazzistico della scorsa settimana. Sarà infatti di scena la Compagnia del Conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara, diretta da Roberto Molinelli, che presenterà il Don Pasquale, opera buffa in tre atti di Gaetano Donizetti, considerata il gioiello dell’opera comica ottocentesca, che verrà messa in scena con la inventiva regia di Zenone Benedetto. In un fiorire variopinto di costumi d’epoca e di invenzioni scenografiche che si stagliano contro lo splendido paesaggio della baia di Forio verrà narrata la godibile storia della burla organizzata ai danni dell’anziano Don Pasquale dall’astuto dottor Malatesta, la scoppiettante Norina ed il romantico Ernesto.

E’ la prima volta che il Teatro Greco della Mortella ospita un vero e proprio allestimento operistico, con l’eterno fascino della rappresentazione in costumi d’epoca.

L’idea di realizzare il “Don Pasquale” in forma ridotta nasce da “Opera Petite”, un progetto di Roberto Molinelli (violista, compositore e direttore d’orchestra, docente di viola presso il Conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara) che consente, attraverso una riduzione e un particolare arrangiamento strumentale, di proporre opere del grande repertorio lirico, tanto amato dal pubblico, anche al di fuori dei Teatri Lirici tradizionali. Gli arrangiamenti, scrupolosamente realizzati dal Maestro Molinelli, rispettano e rendono musicalmente e armonicamente il suono orchestrale, pur avvalendosi di un organico orchestrale ridotto. Il conservatorio di Pescara, dal canto suo, attraverso questo progetto consente ai propri studenti di confrontarsi con un repertorio che difficilmente viene affrontato durante il percorso di studi, e di debuttare in opere importanti da inserire nel proprio curriculum.

Donizetti, ormai famoso (aveva già composto le sue opere più famose come Anna Bolena, Elisir d’amore, Lucia di Lammermoor), decise di comporre il Don Pasquale dopo aver letto per caso un vecchio libretto. Secondo la leggenda l'opera fu composta in soli undici giorni; venne rappresentata al Théatre Italien di Parigi il 3 gennaio 1843 con grande successo di pubblico, Donizetti fu chiamato in proscenio ben due volte e furono eseguiti diversi bis. L'azione si svolge a Roma, agli inizi dell'800, e la storia si caratterizza per il suo ritmo serrato e grande teatralità, che la rendono, operisticamente parlando, eccellente. Tipica del Don Pasquale è l’alternanza tra lirismo e la malinconia contrapposte al sorriso malizioso o anche alla schietta risata. Con Don Pasquale, il compositore affronta il consolidato cliché dell'anziano alle prese con una giovane da cui viene immancabilmente raggirato, In essa si ritrovano tutti i tipi tradizionali del teatro comico di quegli anni: il vecchio libidinoso, la scaltra fanciulla, il giovane innamorato, l’intrigante factotum. L'anziano Don Pasquale vuole diseredare il nipote Ernesto che, innamorato della bella Norina, non accetta di sposare una ricca ereditiera; così decide di sposarsi lui stesso. Il Dottor Malatesta, amico di famiglia, predispone un piano per permettere ai due giovani di culminare il proprio sogno d’amore senza incorrere nelle ire del ricco zio.

Ingresso Concerto (incluso l'ingresso al giardino)

    ◦    € 20,00 - Intero
    ◦    € 15,00 - Ridotto*
          ▪    Ragazzi fino 18 anni;
          ▪    Adulti oltre 70 anni;
          ▪    Residenti dei Comuni di Isola d'Ischia;
          ▪    Titolari delle carte convenzionate (Touring, FAI, Il Quadrante);
          ▪    Accompagnatore  di disabili motori e non vedenti.
    ◦    € 10,00 - Gratuito
         ▪    Bambini da 2 a 12 anni
               *
* E' sconsigliato l'ingresso al concerto di bambini di eta inferiore a 2 anni.
    ◦    € 0,00 - Gratuito
         ▪    Disabili con attestato di invalidità oltre 51%
               *
* E' consigliabile riservare il posto 30 minuti prima del concerto.


Per prenotazioni si prega di compilare seguente modulo dalla pagina del calendario o consultare il nostro sito web: www.lamortella.org

I biglietti per gli eventi musicali comprendono anche la visita del giardino.
I biglietti vanno ritirati al più tardi entro i seguenti orari:
- per il Teatro Greco entro le 17:30 del giorno dello spettacolo
- per i Concerti di musica da camera entro le 15:00 del giorno del concerto
Passati questi orari, la prenotazione verrà annullata.

Vi auguriamo buon ascolto ed una piacevole serata.

Direzione artistica Teatro Greco,
Fondazione William Walton e La Mortella.

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.