Ischia News ed Eventi - Sinfonia vegetale: fine dell’anno in copertina per i Giardini la Mortella di Ischia.

Sinfonia vegetale: fine dell’anno in copertina per i Giardini la Mortella di Ischia.

Società
Typography

Sul numero in edicola del mensile Gardenia, si parla di piante e giardini tropicali e tra i giardini italiani protagonisti di questo numero tematico figura proprio la meravigliosa oasi di Forio d’Ischia.

 

Gardenia, da ben 35 anni è la rivista di riferimento per tutti gli appassionati di gardening e ha voluto salutare il nuovo anno con un tema molto caro ai lettori: la rarità di piante e fiori provenienti da climi e scenari lontani. “La foresta tropicale – scrive infatti nel suo editoriale la direttrice Emanuela Rosa-Clot – esercita uno straordinario fascino su di noi ed è per questa sua nostalgia di Eden che abbiamo deciso di dedicargli il primo numero del nuovo anno”.

Considerando il focus, non potevano mancare i giardini realizzati da Lady Walton che custodiscono specie floreali ed arboree provenienti da tutto il mondo tropicale: palme, felci delle foreste pluviali, infinite fioriture originarie da diversi paesi del mondo che rappresentano quanto di più affascinante creato dalla natura e quanto di più raro osservabile in campo botanico in Italia.

“Di rado – prosegue la Rosa-Clot – mi sono emozionata in un giardino come è successo la prima volta che ho visitato la Mortella. Sarà per l’energia dell’Isola d’Ischia che resta pur sempre un vulcano, sarà per lo straordinario carisma di Lady Walton con quella sfumatura viola nei capelli e gli occhi neri vispi e profondissimi che ne narrava la storia. Non c’è da stupirsi – conclude la direttrice – che per quello sguardo, incrociato in Argentina, un uomo il compositore William Walton possa aver fatto di tutto compreso lasciarle costruire un paradiso in terra”.

A raccontare il giardino sulle pagine di Gardenia è oggi Alessandra Vinciguerra direttrice de La Mortella e Presidente della Fondazione William Walton che ai lettori del mensile descrive le unicità del giardino, come la ninfea gigante Victoria amazonica, la "liana di giada" lo Strongylodon macrobotrys, che Lady Walton affettuosamente chiamava Strongy, le orchidee, le bromelie e gli splendidi rampicanti. L’articolo è corredato da una gallery con splendide foto, realizzate con maestria e passione da Dmitry Tereshchenko. Gardenia dedica ben dieci pagine alle meravigliose fioriture tropicali della Mortella, giardino emblematico per questo genere di fioriture e testimone di un patrimonio botanico inestimabile a livello internazionale nonchè simbolo di un’Isola d’Ischia capace di offrire bellezza e cultura allo stesso tempo.

Un sentito ringraziamento va alla Direttrice di Gardenia Emanuela Rosa-Clot e alla Cairo Editore per questo splendido regalo che saluta l'inizio del nuovo anno.

Nonostante il 2020 sia stato un anno drammatico anche per il settore orticulturale, per i Giardini la Mortella in quest’ultimo periodo sono arrivati alcuni graditi apprezzamenti: oltre allo speciale sulle pagine di Gardenia, nei mesi scorsi il portale istituzionale “Garden Route Italia” dedicato ai più bei giardini storici italiani e realizzato da APGI – Associazione Parchi e Giardini d’Italia, con il sostegno del MiBACT ha riservato alla Mortella un’intera scheda che ne racconta la storia attraverso le foto e il ricordo dei suoi protagonisti, celebrando Lady Walton con la sezione: “Grandi donne, Grandi Giardini”. Per la Fondazione Walton è un onore farne parte, così come la partecipazione al nuovo progetto editoriale “Le Ricette dei Grandi Giardini Italiani” promossi dal network GGI che vede proprio La Mortella tra le realtà più attive.

Buoni propositi per guardare con speranza e fiducia al 2021.

Gardenia N. 441 Gennaio 2021

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.