Ischia News ed Eventi - Risorse idrotermali
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 62

Risorse idrotermali

In primo piano
Typography

L'eruzione del 1301, che ha originato la colata trachitica dell'Arso, costituisce l'ultima verificatasi sull'Isola in ordine di tempo. Tuttavia i bradisismi differenziali, i terremoti e, in particolare, le manifestazioni esalativo-idrotermali dimostrano che il bacino magmatico ischitano è ancora attivo.

Distribuiti nel territorio ischitano si contano 29 gruppi di sorgenti termali, da cui scaturiscono 103 "emergenze sorgive" e 69 gruppi fumarolici. Quest'ultima costituisce una manifestazione strettamente legata alla precedente in quanto prodotta dalla evaporazione della falda termale. Si può affermare che dovunque si evidenzino fenomeni esalativi si riscontra anche la presenza nel sottosuolo di acque termali. E' quindi evidente il legame fra i due tipo di manifestazioni in quanto entrambe hanno origine dalla stessa falda termale. Aree con campi fumarolici e sorgenti idrotermali sono distribuiti lungo pressochè tutta la fascia retrocostiera dell'Isola, e in particolare nella località Maronti e in prossimità dei centri abitati di Ischia, Casamicciola, Lacco Ameno e Forio. Ulteriori concentrazioni si hanno nel comprensorio interno lungo il bordo occidentale dell'Epomeo e nell'entroterra di Barano e di Panza. Si nota che tutti i gruppi fumarolici e idrotermali si trovano lungo le linee vulcanotettoniche oppure localizzate in corrispondenza di antiche bocche crateriche.

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.