Ischia News ed Eventi - Meristema 2012, V Edizione
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 62

Meristema 2012, V Edizione

Ambiente
Typography

Nei giorni 20 e 21 aprile prossimi, a Forio, presso i Giardini Ravino, si terrà la V edizione di Meristema, un convegno annuale incentrato sui temi della natura e dell’ambiente, che riprende il suggestivo titolo adottato l’anno scorso: L’isola che ci sarebbe.

Anche quest’anno si tratterà il tema dell’autosufficienza, un modello socioeconomico tornato d’attualità a causa della congiuntura economica e del degrado ecologico. Un modello che valorizza le comunità locali e le loro risorse specifiche, perfettamente adattabile alla realtà di Ischia, in virtù del suo lo statuto geografico di  isola e della sua sovrabbondanza di risorse, naturali e culturali.

Presupposto per conseguire l’autosufficienza è l’attuazione di “buone pratiche” da applicare a livello dei singoli cittadini, delle aziende, della pubblica amministrazione. E proprio sulle “buone pratiche” verterà il convegno: uso delle  se energie rinnovabili;  ristrutturazione edilizia biocompatibile; pesca, allevamento, agricoltura sostenibili; terapie naturali. E se tali buone pratiche possono e devono partire dall’iniziativa individuale di tutti noi, è altresì necessario,  per raggiungere risultati cospicui,  tessere una rete che coinvolga imprese private e istituzioni, per creare un sistema che ottimizzi sforzi e risorse, e redistribuisca le ricadute benefiche in termini di servizi comuni, solidarietà sociale, vivibilità del territorio, salute dei cittadini e qualità della vita.

Il convegno avrà inizio venerdì 20 aprile alle ore 15.00, con un benvenuto di Christoph D’Ambra, uno dei proprietari dei Giardini Ravino. Seguirà un intervento su Efficientamento energetico e sviluppo delle smartcommunity, che sarà tenuto dall’ingegner Ascanio Vitale, giornalista esperto di problemi ambientali  per Il fatto quotidiano, titolare di StopCO2, un’azienda che si occupa di generazione di energia da fonti rinnovabili e di architettura bioclimatica.  Sulla sua scia, s’inserirà la relazione Rigenerare l’architettura, dell’architetto Giovannangelo De Angelis, fondatore del PIDA (Premio Internazionale Ischia di Architettura), un prestigioso evento che ogni estate porta sull’isola illustri progettisti di fama mondiale per discutere di urbanistica e architettura.  La comunicazione dell’architetto De Angelis sarà volta a illustrare possibilità e vantaggi dell’applicazione di criteri, materiali e tecniche biocompatibili per la ristrutturazione edilizia, che costituisce un importante volano economico per tutta l’isola. Chiuderà la giornata il racconto dell’esperienza di Fabrizio Valente Capotondi, un imprenditore romano che ha scommesso sulle energie rinnovabili, creando un’azienda di noleggio di automobili  a trazione elettrica , che può vantare ottimi profitti in pochissimo tempo e a tutto   vantaggio per l’ambiente.

 

I lavori riprenderanno l’indomani mattina, alle 9.00, con Valerio Zupo, ricercatore presso la Stazione Zoologica “Anton Dohrn”,  che parlerà de Il mare come risorsa, invitando a praticare una pesca sostenibile, in un mare come quello ischitano che, unico nel mondo, custodisce insieme tutti gli esemplari di flora e fauna marine presenti nel Mediterraneo.  Le risorse alimentari isolane di origine animale saranno oggetto anche della relazione successiva che sarà esposta congiuntamente dalla zoonoma Maria Piro e da Riccardo D’Ambra, fiduciario della condotta "Slow Food" di Ischia e Procida. I due parleranno di una tradizionale tecnica di allevamento dei conigli, che permette loro uno stato di semilibertà, rispettoso delle esigenze etologiche di questa simpatica specie da cortile.

 

Concluderà la mattinata la professoressa Cristina Marchetti, docente di Sociologia dei fenomeni politici presso l’Università “La Sapienza” di Roma, che, prendendo a esempio l’uso del verde come bene comune,  introdurrà i concetti di di Cittadinanza attiva e sussidiarietà, nuove modalità pratiche di fare politica “dal basso”,  attraverso le quali  le comunità dialogano e collaborano con le istituzioni.

Nel pomeriggio, il tema del verde sarà ripreso da tutti i relatori. Inizierà il prof. Giuseppe Sollino che illustrerà come Curarsi con le erbe locali. Ci sarà poi il prof. Matteo Lorito, direttore del Dipartimento di Botanica e Patologia vegetale presso l’Università “Federico II” di Napoli, che affronterà l’argomento della Difesa biologica a sostegno dell’autosufficienza territoriale: nuovi agrobiofarmaci e biofertilizzanti a base di microrganismi autoctoni; un intervento tecnico di grande valore informativo per tutti coloro che, per professione o per diletto, coltivano la terra a Ischia. Ma anche chi non ha terreno a disposizione può  coltivarsi le proprie verdure: è quanto suggerirà l’agronomo Dario Bavicchi, con la sua relazione Un’autosufficienza alla portata di tutti:  la coltivazione domestica dei germogli, i quali, oltre a offrire la soddisfazione di un cibo che si può autoprodurre con facilità anche in assenza di spazio, costituiscono un cibo sempre fresco, gustoso e salutare, giacché sono un vero e proprio concentrato di vitamine e sali minerali.

Tratto comune di molti dei relatori è la messa in pratica delle loro idee a livello imprenditoriale: segno che  perseguimento del bene comune e profitto personale possono andare sottobraccio.

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.