Ischia News ed Eventi - Informazioni turistiche

Inaugurato il cartellone di “Note di Natale”: spazio a musica, enogastronomia e tradizione.
Pasta e passate di pomodoro, scatolette di tonno e caffè. I generi alimentari sostituiscono i pastori nell’originale “Presepe della solidarietà” di Forio, dove intorno alla tradizionale capanna con la Natività è il cuore degli ischitani a comporre un mosaico interamente fatto di generi alimentari, destinati ai concittadini più poveri: situazioni di difficoltà economica che non mancano sull’isola, e che in parte risultano acuite dal terremoto dello scorso 21 agosto.

CASAMICCIOLA TERME – Il Comune di Casamicciola Terme parteciperà con una propria delegazione all’edizione 2016 della Borsa Internazionale del Turismo di Berlino (2016) e lo farà in maniera davvero innovativa e capace soprattutto di rompere schemi “tristemente” consolidati sulla nostra isola. La cittadina termale, infatti, ha stanziato un contributo per prendere parte all’evento fieristico ma lo stesso non sarà destinato a promozionare la sola Casamicciola ma l’isola d’Ischia, il cui “brand” resta ancora l’unico marchio di fabbrica conosciuto e di valore lontano dai nostri confini.

Il Centro Servizi Sportello Territoriale di Ischia dell’Ente Bilaterale Campania e Federalberghi Ischia stanno  organizzando la quarta edizione de
“Il Premio Fedeltà Isola d’Ischia”.
Il premio nasce per riconoscere la gratitudine e l’alta professionalità ai lavoratori del settore turistico dell’Isola d’Ischia che hanno contribuito e contribuiscono  alla crescita del nostro territorio, qualificando la nostra isola meta  ambita agli occhi dei visitatori.

Un pezzo di un’isola in un’altra isola. Favole del mare che corrono sulle onde. Dal cimitero la testimonianza del passato che scrive anche il futuro. Un pezzo di Ischia, un pezzo dei Mazzella. Sen tirsi a casa lontano da casa.
Non erano “ padri pellegrini” nel 1734  i colonizzatori dell’isola di Ponza, sperduta e disabitata  isola a 63 miglia da Napoli. Erano poverissimi contadini – braccianti – dell’isola d’Ischia, che allora aveva circa 20mila abitanti con una florida viticoltura ed una altrettanto florida marineria, ai quali Re Carlo III concesse gratuitamente terreni da coltivare. Erano 120 ed erano guidati da un capopopolo che si chiamava Mattia Mazzella, 40 anni, moglie e 6 figli e che viveva in una grotta nel villaggio di Campagnano ad Ischia.

Altri articoli...