Ischia News ed Eventi - “Deserto di fanfare” di Angela Barnaba sul sagrato di Visitapoveri

“Deserto di fanfare” di Angela Barnaba sul sagrato di Visitapoveri

Libri
Typography

Martedì 25 agosto alle ore 20.30 presso il sagrato della Chiesa di Santa Maria Visitapoveri a Forio (Piazza Municipio) si terrà un importante incontro culturale relativo alla poesia di Angela Barnaba, incentrato sulla presentazione del suo libro “Deserto di fanfare” (Roma, Aletti Editore, 2020).

 

L’evento vedrà avvicendarsi interventi e contributi dell’Autrice, del Priore dell’Arciconfraternita di Santa Maria Visitapoveri Avv. Maria Anna Verde (che introdurrà e coordinerà la serata), della Preside Prof.ssa Angela Procaccini (dirigente scolastico, scrittrice e collaboratrice dello staff del Vicesindaco di Napoli) e del Dott. Massimo Colella (Università degli Studi di Roma “La Sapienza”). Vincitrice di numerosi concorsi letterari, Angela Barnaba – per la cui “biografia poetica” (Eugenio Montale, “Parole di poeti”, 1945) è stato determinante l’incontro con la cultura e la spiritualità del card. Alfredo Ottaviani – è presente in un cospicuo numero di antologie poetiche e periodici culturali. Le sue opere sono custodite in biblioteche italiane ed estere, anche nella lontana Biblioteca Universitaria di Helsinki (“Helsinki University Library”). Della sua poesia scrive la Prof.ssa Politi Cenere (scrittrice, fondatrice e presidente del Premio Letterario Internazionale “Emily Dickinson”) nella Prefazione al libro “Il vento delle cose” (2018): “Tra i tanti contrasti, tra le tante solitudini, (…) si sprigiona una certezza: l’essere umano ha bisogno di at¬tingere al sacro e al sublime della poesia per apprezzare l’abbagliante bellezza esistenziale”. La poesia di Barnaba sta riscuotendo grandi consensi critici: si pensi ad esempio all’inserimento del suo profilo e di sue liriche nell’“Enciclopedia dei Poeti Italiani Contemporanei” (2018), oltre che nella recentissima antologia “Le parole della quarantena” (Monza-Brianza, Kanaga Ed., 2020), e alla recensione del libro “Sospesi tra infiniti” (2017) pubblicata sulla prestigiosa rivista statunitense “Italian Poetry Review” (Columbia University – New York). Hanno scritto della poesia di Barnaba in sedi editoriali di rilievo (“Gradiva. International Journal of Italiana Poetry”, redazione: New York, casa editrice: Olschki, Firenze; “Riscontri. Rivista di cultura e di attualità”, fondata da Mario Gabriele Giordano; “Poeti e Poesia. Rivista internazionale”, direttore: Elio Pecora; “Sentieri Molisani. Rivista d’Arte, Lettere e Scienze”, organo ufficiale dell’Accademia Internazionale ‘Lucia Mazzocco Angelone’, etc.) importanti personalità del mondo della cultura come la Prof.ssa Albarosa Lenzi Barontini (Conservatorio di Livorno “Pietro Mascagni”), il Prof. Pasquale Gerardo Santella (Università degli Studi di Napoli “Federico II”) e la Prof.ssa Rosa Elisa Giangoia (docente, scrittrice e saggista), che le ha dedicato una bellissima recensione sulla celebre rivista genovese “Xenia” (erede e prosecutrice del trimestrale “Satura”) e ha firmato la preziosa Prefazione a “Deserto di fanfare” (“Il carattere ossimorico di ‘Deserto di fanfare’, in cui il silenzio tipico del deserto si riempie nell’immaginario del tono squillante delle fanfare, costituisce un accattivante motivo di attrazione (…). Un titolo, dunque, che suscita ‘in limine’ interesse, curiosità, aspettative…”. L’invito è rivolto a tutti i residenti e i turisti interessati (ingresso libero).

locandina 25 agosto 2020 Deserto di fanfare ANGELA BARNABA

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.