Ischia News ed Eventi - Non c è nulla di privato nella pubblica amministrazione

Non c è nulla di privato nella pubblica amministrazione

Politica
Typography

Non c è nulla di privato nella pubblica amministrazione/nella costituita mia qualità di sottoscrittore di una richiesta degli atti pubblici del progetto dei parcheggi di "la Siena" nel borgo di celsa nella città d'Ischia in risposta alla nota dell'arch . Giuseppe Mattera  apparsa sulla pubblicazione "il golfo" allegata al quotidiano "Roma" di domenica 8 agosto 2021 affermo che non esiste niente di "privato" nella "pubblica amministrazione".

Che tutto deve essere assolutamente "trasparente"  e che il diritto di conoscere ciò che fa la pubblica amministrazione ad ogni livello nonché il dovere ed il diritto del cittadino di concorrere alla gestione della cosa pubblica è solennemente espresso nella costituzione della repubblica. La legge ordinaria n. 241/90 é semplicemente esplicativa di un diritto e di un dovere costituzionalmente garantito dalla repubblica fondata sul lavoro. Ogni pubblica amministrazione della repubblica italiana da almeno 21 anni dovrebbe avere un "ufficio relazioni con il pubblico" (urp) diretto da un funzionario almeno di cat. D3 iscritto all'ordine dei giornalisti che con il minimo di formalità dovrebbe rispondere entro 30 giorni alle richieste di atti pubblici della pubblica amministrazione nell'interesse di una pubblica utilità come può essere la veduta del castello aragonese. La legge 150/2000 non ha trovato sufficiente applicazione nel mezzogiorno e nella "città di Ischia" oltre che nei 5 altri comuni. Non c è nulla di privato nella pubblica amministrazione. Anche una "lettera riservata personale" inoltrata al sindaco se concorre alla formulazione di un atto pubblico deve essere di pubblico dominio. Così non esistono "motivi di progettazione della proprietà intellettuale che contengono soluzioni tecniche che non si intendono rilevare". Richiamo i poteri giudiziari della repubblica su tali affermazioni che ledono il diritto pubblico alla trasparenza degli atti pubblici poiché è pubblico "tutto quanto interessa una collettività civilmente ordinata" (devoto oli). É come dire che si vuole realizzare un grattacielo di cristallo nel maschio del castello aragonese ma non si può conoscere per "proprietà intellettuale" il brevetto internazionale in un luogo storico dove altri con "altre tecniche" volevano realizzare moderni appartamenti. Vigileremo e agiremo per la "tutela attiva" del martoriato patrimonio ambientale e storico dell'isola d'Ischia  vista e vissuta nella sua unità naturale ed umana per una seria e concreta riqualificazione ambientale". Giuseppe Mazzella-giornalista-direttore de il continenteato

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.