Ischia News ed Eventi - Martedì 16 ottobre alle ore 17.30 alla Biblioteca Antoniana di Ischia "Prometeo e la coscienza occidentale"

Martedì 16 ottobre alle ore 17.30 alla Biblioteca Antoniana di Ischia "Prometeo e la coscienza occidentale"

Libri
Typography

Quello di Prometeo è uno dei miti nei quali la coscienza occidentale si è maggiormente costruita, riconosciuta, rappresentata.

Negli ultimi secoli il racconto prometeico è diventato il racconto del dispiegamento della tecnica e perfino della sua sfrenata e incontrollabile potenza: ma quale era il significato che si adombrava nelle sue più lontane narrazioni? E se la qualità espressiva del mito risiede nella sua simbolicità, cosa poteva esprimere il bagliore furtivo del fuoco nelle più arcaiche versioni del mitologema prometeico? Cosa poteva significare l’eterno e atroce supplizio cui Prometeo fu condannato?

Sono questi alcuni degli interrogativi cruciali discussi nel volume di Sandra Mariani “Il dono del titano. Per una rilettura del mitologema prometeico” (Genova, Il Melangolo, 2017), che sarà il punto di riferimento di una doppia conferenza in programma alla Biblioteca Comunale Antoniana di Ischia il prossimo martedì 16 ottobre alle ore 17.30. Nella prima parte dell’incontro, che sarà introdotto e coordinato da Ciro Cenatiempo, la professoressa Mariani parlerà de “Il dono di Prometeo: la nascita dell’umanità”; mentre nella seconda parte sarà il professore Furio Durando a curare un excursus su “L’immagine di Prometeo nell’arte: il mito e le sue interpretazioni”. I relatori, entrambi docenti ai Licei Poliziani di Montepulciano, vantano un importante percorso scientifico alle proprie spalle.

I RELATORI

Sandra Mariani ha conseguito il dottorato di ricerca in Filosofia e Scienze Umane presso l’Università degli Studi di Perugia e insegna Filosofia e Storia presso i licei classico e scientifico di Montepulciano (Siena). Oltre a “Il dono del titano. Per una rilettura del mitologema prometeico”, ha curato una nuova traduzione del testo greco e il saggio “La giustizia ingiusta, la filosofia di Gorgia e l’impossibile difesa di Palamede per Gorgia di Lentini, In difesa di Palamede”, Il melangolo (collana Socrates/8), Genova 2010. Alla traduzione e al saggio su In difesa di Palamede di Gorgia di Lentini si è ispirato Alessandro Baricco per lo spettacolo “Palamede, l’eroe dimenticato”, in scena nel 2016 nei teatri italiani.

Furio Durando, archeologo e storico dell’arte antica, insegna storia dell’arte nel liceo classico di Montepulciano. Come archeologo ha tra l’altro collaborato a interventi di scavo, rilevamento e studio in Lombardia, Emilia-Romagna, Molise, Campania e Puglia. A partire dal 1996 ha insegnato museologia e museografia, archeologia classica e storia dell’arte in corsi annuali di formazione professionale post-diploma e post-laurea. Inoltre ha firmato le monografie “Grecia antica. L'alba dell'Occidente” (Vercelli, 1997), “Parole, pietre, confini. Cremona e il suo territorio in epoca romana” (Cremona, 1997) e “Grecia. Guida ai siti archeologici” (Vercelli, 2000).

PER GLI STUDENTI

Gli studenti possono chiedere entro lunedì 15 un accredito per la libera partecipazione inviando il proprio nome e cognome via e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con oggetto “Conferenza Prometeo” e beneficiare di un attestato di partecipazione rilasciato dalla Biblioteca.

PrometeoSfondo
Prometeo
Prometeo-Locandina

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.