Ischia News ed Eventi - Un isola per Te

Un isola per Te

Editoriale
Typography

Dopo il letargo invernale, Ischia si risveglia più bella che mai! Mettendo in mostra i suoi gioielli: dalle eccellenze ambientali e paesaggistiche ai saperi e ai sapori della sua terra , dal suo mare, l'area marina protetta del Regno di Nettuno alle sue miracolose acque termali, ribadendo, grazie a questa variegata offerta, un ruolo di primissimo piano nel panorama turistico nazionale ed internazionale. Certamente bisogna rimboccarsi le maniche per superare l'incertezza economica e l'attuale recessione, puntando sulla qualità di un offerta curata nei minimi particolari, a buon mercato, ma lontana dal miraggio dei low-cost, che di basso hanno solo l'impoverimento di quei servizi destinati a rendere piacevole e attraente la vacanza ai tanti turisti e viaggiatori che scelgono Ischia per la sua straordinaria bellezza.

La posizione geografica dell'isola è tra le più privilegiate del mondo, in nessun luogo della terra, si possono trovare così felicemente coniugate tante risorse e tanti tesori naturali: dalle spiagge ampie ed assolate che si alternano a riposanti pinete, alla campagna e a verdi colline fino alle balze rocciose del dominante monte Epomeo (la cui vetta raggiunge i 789 metri sul livello del mare). Un mix unico che invita ad affascinanti escursioni, creando una varietà infinita di paesaggi da godere con lo sguardo e con tutti i sensi nella bellezza quasi soprannaturale dei suoi panorami sconfinati. Ma Ischia non esaurisce il suo appeal in quel poco che abbiamo finora elencato, in quanto essa è famosa in tutto il mondo grazie alle sue sorgenti termali e alle sue fangaie che si incontrano in tutta l'isola e che offrono la possibilità di praticare dappertutto le cure più appropriate: dai bagni termo minerali alle fangature, dalle stufe alle inalazioni ed, infine, ai bagni minero-marini, in baie ed insenature dove le fonti minerali si sposano con il mare, rendendone caldissime e salutari le acque.

In tutti i mesi dell'anno numerosissimi collegamenti marittimi offrono al turista la possibilità di raggiungere dai vari scali del continente (Napoli-Molo Beverello e Porta di Massa, Napoli-Mergellina e Pozzuoli) i vari scali dell'isola d'Ischia (Ischia Porto, Casamicciola Terme e Forio ) e la possibilità di ritornare da Ischia agli stessi scali continentali con i mezzi più comodi (traghetti di considerevole tonnellaggio e velocissimi aliscafi). La distanza tra Napoli ed Ischia é di circa 18 miglia marine, quella tra Pozzuoli ed Ischia di circa 12.

L'isola d'Ischia é amministrativamente divisa nei sei comuni di Barano, Casamicciola Terme, Forio, Ischia, Lacco Ameno e Serrara Fontana. La sua popolazione vive oggi essenzialmente dell'industria del turismo, tesoreggiando le risorse climatiche e termominerali sopra tutto nel periodo estivo e nelle stagioni intermedie. Anche se tanti ischitani dei versanti occidentali e meridionali sono peraltro ancora dediti all'agricoltura, nel cui campo predomina la coltura della vite, importata nell'antichità ad Ischia dai migranti d'Eubea. Ottimo, naturalmente, è il vino d'Ischia, che è stato, tra l'altro, uno dei primi vini in Italia ad ottenere la denominazione di origine controllata. In tutti i comuni costieri isolani si ritrovano ancora, tra le linde casette di stile mozarabo che si affacciano verso le marine, gruppi di pescatori pazientemente intenti a preparare le reti per la pesca notturna. La loro visione recherà nuovamente alla memoria, con i miti più antichi, le lunghissime pazienti attese dei marinai dell'Eubea e della Fenicia, che certamente per primi conobbero l'isola d'Ischia, l'amarono, vi posero porti e case...

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.