Ischia News ed Eventi - Teatro

Il 21, 22 e 23 marzo la Filodrammatica Don Bosco vi aspetta per regalarvi una piacevole serata di risate

Pasquale Capuozzi, detto Carnevale, è un vecchio usuraio che "strozza" i clienti con interessi del 300%, senza eccezioni, che si tratti del suo miglior nemico o del nipote Raffaele. Quando l'omone sente la morte alitargli sul collo decide di far testamento. Ed ecco l'avvio della commedia in tre atti - 'A morte 'e Carnevale - di Raffaele Viviani, una farsa, una ilare commedia verista incredibilmente moderna e dalle intuizioni geniali. A contendersi l'eredità di Carnevale sono lo scapestrato nipote Raffaele e 'Ntunetta, la domestica-moglie dell'usuraio. Ma nessuno dei due aveva fatto i conti con la coscienza del moribondo, che in tale contingenza si risveglia urlando alla redenzione spirituale per rimettersi da tutte le malefatte compiute in vita. E così Carnevale destina trenta lire al mese alla fedele 'Ntunetta, il resto alle opere pie. Che delusione per i due astuti possibili ereditieri, che per godere maggiormente dei quattrini avevano progettato di sposarsi, così da non disperdere i denari! Ma poi 'Ntunetta confessa di avere da parte centomila lire, e i due decidono di convolare a nozze comunque, come da precedente accordo.

Un altro grande classico all’Ischia Teatro Festival nei giorni 14 – 15 – 16 Marzo prossimi. La Compagnia Instabile del Torrione Forio diretta da Gaetano Maschio metterà in scena il prossimo week-end alla sala Teatro del polifunzionale di Via delle Ginestre di Ischia

Datata 1908 rappresenta il canto del cigno di Eduardo Scarpetta e la Compagnia Instabile del Torrione Forio diretta da Gaetano Maschio metterà in scena il prossimo week-end alla sala Teatro del polifunzionale di Via delle Ginestre di Ischia.

La vicenda si snoda in tre atti e riconosciamo ancora palese la peculiare formula teatrale di Scarpetta dove agiscono i suoi magnifici tempi comici che come ingranaggi di un orologio svizzero mettono in moto il meccanismo comico.

La vicenda è nota. Ciccillo da anni vive a Napoli alle spalle dello zio Felice il quale crede di pagare al nipote gli studi di medicina. Quando Felice da Roccasecca, luogo in cui vive, giunge a Napoli insieme alla moglie e alla figlia, Ciccillo mette in scena, insieme all'amico Michele, un nuovo raggiro ai danni dello zio. Millanta di essere uno psichiatra e di dirigere una clinica per squilibrati. Dice di aver bisogno di 500 lire per comprare una macchina per l'elettroshock capace di sanare il suo paziente Michele. Naturalmente i soldi gli servono per onorare un debito di gioco, mentre la clinica è in realtà la Pensione Stella, pensione dove Ciccillo e Michele vivono a sbafo, e i presunti pazzi non sono altro che gli eccentrici clienti della pensione, del tutto sani ma presentati come pazzi da Ciccillo quando lo zio Felice pretende di visitare la clinica.

Ischia Teatro Festival ospiterà uno show ironico e divertente, dove attori poliedrici si esibiranno in monologhi, canzonie e gag

GRAN CABARET

Guest star Romolo Bianco, Dj Jo Satta e la partecipazione straordinaria del Maestro Gaetano Maschio e la collaborazione delle Burlesque dancer

Gran Cabaret è il titolo dello spettacolo che Amici del Teatro metterà in scena il prossimo fine settimana. Ischia Teatro Festival ospiterà uno show ironico e divertente, dove attori poliedrici si esibiranno in monologhi, canzonie e gag, mostrando il meglio del loro lavoro, frutto di sperimentazioni e laboratori. Il tutto vedrà la collaborazione delle Burlesque dancer di Vittorio Migliaccio. Guest star Romolo Bianco, Dj Jo Satta e la partecipazione straordinaria del Maestro Gaetano Maschio.

Lo spettacolo di cabaret e teatro in musica garantirà una piacevole serata e, come spiega Enzo Boffelli «sarà una serata nuova, piena di energie, che si svilupperà grazie alla collaborazione di moltissimi attori isolani, i quali hanno lavorato insieme per uno show ricco e interessante, costituendo un esempio di come si possa sviluppare un progetto insieme».

Dopo il trionfo di Giulietta e Romeo, l’Ischia Teatro Festival ripresenta un altro successo di quest’anno: il Match d’improvvisazione teatrale

TO MATCH OR NOT TO MATCH?

Lo spettacolo andrà in scena il 28 febbraio, 1 e 2 marzo, ore 21:00, sempre presso la Sala Teatro Polifunzionale in via delle Ginestre – Ischia

Match d’improvvisazione teatrale© con Strani Tipici e Amici del Teatro

Inutile spiegare cos’è un Match di improvvisazione teatrale per l’ennesima volta, ma è giusto spiegare cos’è “TO MATCH OR NOT TO MATCH?” Una sfida a colpi di improvvisazioni che non vede le solite squadre rappresentanti di città italiane, ma un misto di gioc-attori di Match insieme ad attori di teatro classico: Strani Tipici, Uomini di Mondo, Divini Commedianti, Artù e perfino…il pubblico!

Ritornano gli Strani Tipici con lo spettacolo più rappresentato al mondo

MATCH D’IMPROVVISAZIONE TEATRALE

I Match andranno in scena il 31 gennaio, 1 e 2 febbraio, ore 21:00 presso la Sala Teatro Polifunzionale in via delle Ginestre – Ischia

Lo spettacolo più rappresentato al Mondo torna ad Ischia con una scoppiettante tre giorni di Match d’Improvvisazione Teatrale.

La Compagnia Ischia Teatro Stabile presenta per il Festival

‘E GRAZIE DO PARAVISE

Un prologo e due atti di Raffaele Caianiello. Lo spettacolo andrà in scena il 24, 25 e 26 gennaio, ore 21:00, sempre presso la Sala Teatro Polifunzionale in via delle Ginestre – Ischia

Il Paradiso, piaccia o non piaccia, è più vicino di quanto si possa immaginare. Si creda oppure no, i miracoli sono opera esclusiva del Signore e i Santi sono il tramite. E chi, se non San Gennaro, può districarsi nella Napoli del barone Don Saverio di Monreale per risolvere situazioni difficili e complesse e riportare la tranquillità nelle famiglie? Se poi c’è di mezzo l’amore sincero di due giovani, allora non ci sono ostacoli insormontabili, difficoltà che non si possano superare.

Il 10-11-12 gennaio alle ore 21:00 (domenica 12 anche alle 18:00) in scena alla sala teatro polifunzionale di Ischia

La compagnia teatrale Artù, con la regia di Milena Cassano, propone un libero adattamento di uno dei capolavori del grande Dario Fo. Il 10, 11 e 12 gennaio ore 21:00 e domenica anche alel 18:00 presso la sala teatro del polifunzionale.

Altri articoli …