Ischia News ed Eventi - WHIRLPOOL EMEA: ARRIVANO IN CAMPANIA I PRIMI SEABIN PER LA RACCOLTA DEI RIFIUTI DISPERSI IN ACQUA GRAZIE A LIFEGATE PLASTICLESS®

WHIRLPOOL EMEA: ARRIVANO IN CAMPANIA I PRIMI SEABIN PER LA RACCOLTA DEI RIFIUTI DISPERSI IN ACQUA GRAZIE A LIFEGATE PLASTICLESS®

Ambiente
Typography

Grazie ai dispositivi messi a disposizione da Whirlpool, all’interno del progetto LifeGate PlasticLess®, sarà possibile raccogliere fino a 1,5 kg di detriti al giorno, ovvero oltre 500 kg di rifiuti all’anno



Napoli (NA), 21 maggio 2019 – Sono stati installati oggi presso il Club Nautico della Vela a Napoli e sull’Isola di Ischia nel Marina di Lacco Ameno e Marina del Raggio Verde a Forio, 3 dispositivi Seabin per la raccolta della plastica e dei rifiuti presenti in acqua. L’installazione dei Seabin è avvenuta grazie al supporto di Whirlpool EMEA che, da sempre in prima linea nella promozione dell’economia circolare e della sostenibilità ambientale, affianca LifeGate nell’implementazione del progetto LifeGate PlasticLess® finalizzato a tutelare la salute del mare attraverso l’eliminazione dei rifiuti plastici nelle acque dei porti e dei circoli nautici.

“Siamo orgogliosi di continuare a supportare il progetto LifeGate Plasticless® e di aver installato i Seabin in tutta Italia. Questa iniziativa si inserisce in pieno nella nostra strategia di sostenibilità e nell’impegno di Whirlpool in ambito economia circolare – ha dichiarato Karim Bruneo, Corporate Responsibility and Government Relations Manager, EMEA – Le nostre politiche e iniziative non guardano solo all’innovazione di prodotto e di processo ma anche ad un coinvolgimento della cittadinanza e delle comunità in cui operiamo. Tra i progetti di cui andiamo fieri, vi è l’adesione alla campagna promossa della Commissione Europea attraverso cui, entro il 2025, utilizzeremo più di 44.000 tonnellate di plastica riciclata al 100% nei componenti dei nostri elettrodomestici”.

I Seabin installati da LifeGate in collaborazione con il partner tecnico Poralu Marine, produttore dei Seabin del progetto LifeGate PlasticLess®, si presentano come veri e propri cestini inseriti in acqua che, in funzione 24 ore su 24, sono in grado di catturare circa 1,5 kg di plastica al giorno, pari al peso di 100 bottigliette, ovvero oltre 500 kg di rifiuti all’anno, comprese le microplastiche da 2 a 5 mm di diametro e le microfibre da 0,3 mm che, attaccandosi alle alghe ingerite dai pesci, entrano direttamente nella catena alimentare.

Una volta raccolti i detriti, il ritiro e lo smaltimento è affidato alle aziende selezionate dal Comune per la raccolta dei rifiuti. Proprio il coinvolgimento dei Comuni nel progetto sta generando importanti risultati in termini di sensibilizzazione della cittadinanza e delle Pubbliche Amministrazioni, anche nell’ottica di migliorare l’impegno nella riduzione della plastica secondo il “Plastic Free Challenge” lanciato dal Ministero dell’Ambiente. La competizione, sul modello della Ice Bucket Challenge, vuole infatti sensibilizzare il maggior numero di cittadini, imprese e istituzioni all’eliminazione della plastica usa e getta.

“La cosa più incredibile che abbiamo visto è stata in seguito alla sciroccata tra ottobre e novembre dell’anno scorso - ha dichiarato Giulio Piccialli, Responsabile Comunicazione Club Nautico della Vela - il vento di Scirocco tende infatti a portare a terra tutto ciò che c'è nel mare. Dopo questo fenomeno, Borgo Marinari è stato letteralmente invaso da enormi quantità di plastica di ogni genere, ci sono voluti giorni per pulire il mare. Il Club Nautico della Vela si impegna attivamente nella salvaguardia del nostro mare, soprattutto dall’inquinamento della plastica, abbiamo infatti sottoscritto il codice di valori della Carta Smeralda e partecipiamo al progetto LifeGate PlasticLess® che ci ha dato la possibilità, grazie al sostegno di Whirlpool, di raccogliere i rifiuti galleggianti dalle nostre acque e rendere visibili gli sforzi compiuti per pulire il mare dalla plastica, sensibilizzando cittadini e turisti. Da qualche anno realizziamo anche attività di sensibilizzazione nei confronti dei nostri soci e dei giovani allievi della scuola di vela e proprio grazie al Seabin, faremo eventi a tema, tra cui un evento il 5 giugno sullo smaltimento dei rifiuti del mare”.

“Il nostro Marina è molto impegnato nella pulizia del mare dai rifiuti che lo inquinano - ha dichiarato Giuseppe Perrella, Amministratore Marina di Lecco Ameno - infatti ogni anno nelle nostre acque e nella Baia del Conigli a Varulo, facciamo la pulizia dei fondali togliendo tutti i materiali che si depositano e che non potrebbero essere rimossi senza un intervento manuale. Raccogliamo di tutto, da sedie di plastica alle boe utilizzate per l’allevamento di cozze e purtroppo, tanti, troppi sacchetti e contenitori di plastica. Una parte di questi rifiuti è anche quella che troviamo in superficie, che forma un vero e proprio punto di accumulo soprattutto dopo il maltempo, le mareggiate e a causa del vento di tramontana, essendo esposti a nord. Grazie al Seabin che utilizzeremo partecipando a LifeGate PlasticLess® con il sostegno di Whirlpool, ci auguriamo di raccogliere con molta più efficacia e velocità questi rifiuti galleggianti, per vedere il nostro mare sempre più pulito.”

“Siamo orgogliosi di partecipare al progetto LifeGate PlasticLess®, grazie a Whirlpool infatti siamo davvero fiduciosi di vedere un netto miglioramento della qualità del nostro mare utilizzando il Seabin - ha dichiarato Massimo Bottiglieri, Presidente di ASD Ischia Fishing che gestisce il Seabin al Marina di Forio - per rendere ancora più sinergica l'azione del dispositivo, ci stiamo impegnando nel ridurre il consumo di plastica sull'isola e nell’aumentare la percentuale di riciclo e smaltimento della plastica, trovando il modo più corretto possibile. Stiamo anche riattivando, insieme all'Area Marina protetta, un vecchio spazzamare per pulire ulteriormente le coste sensibilizzando la popolazione e gli esercizi commerciali sull'importanza di ridurre vendite e consumo di plastica monouso. Siamo così entusiasti dei risultati finora ottenuti dall'installazione del Seabin, che vorremmo stimolare tutti i porti dell'isola a partecipare al progetto LifeGate PlasticLess® per avere più dispositivi operanti sul nostro mare. C’è molto da fare: il disagio principale proviene spesso da piccole disattenzioni che però, diffuse, diventano un problema importante, anche un semplice bicchiere di plastica che finisce in mare è un segnale allarmante da prevenire tramite attività di sensibilizzazione e di educazione ambientale”.

Il fenomeno dell’inquinamento marino, legato soprattutto ai venti e alle correnti, contribuisce a formare nei porti dei veri e propri punti di accumulo. Quando c’è maltempo e fenomeni quali le mareggiate, i porti si ritrovano a essere letteralmente invasi dai detriti e, data la frequenza sempre maggiore di tali fenomeni a causa dei cambiamenti climatici, l’utilizzo del Seabin diventa un alleato fondamentale per ripristinare velocemente la pulizia delle acque.

“Siamo davvero orgogliosi di collaborare con Whirlpool, azienda impegnata concretamente nella sostenibilità e nella riduzione della plastica – ha dichiarato Enea Roveda, Amministratore Delegato di LifeGate. Whirlpool ha scelto di aderire al nostro progetto LifeGate PlasticLess® coinvolgendo 13 porti italiani, da nord al sud del Paese, permettendoci di diffondere capillarmente la nostra sfida volta a pulire i mari dalla plastica. Crediamo quindi che grazie a Whirlpool potremo ottenere importanti benefici ambientali e promuovere insieme sempre più consapevolezza verso i cittadini che possono essere parte attiva del cambiamento per un futuro “PlasticLess”.

Il progetto, che a oggi è focalizzato sull’Italia, dove sono coinvolti 13 tra porti e circoli nautici, arriverà nei prossimi mesi anche nel Regno Unito e in Francia, dove si prevede l’installazione di ulteriori cestini mangia rifiuti.




Whirlpool Corporation (NYSE: WHR) è la principale azienda di elettrodomestici al mondo con un fatturato annuo di circa 21 miliardi di dollari, 92.000 dipendenti e 65 centri di produzione e di ricerca tecnologica nel 2018. Il Gruppo commercializza i marchi Whirlpool, KitchenAid, Maytag, Consul, Brastemp, Amana, Bauknecht, Jenn-Air, Indesit, Hotpoint e altri importanti brand in quasi tutti i Paesi del mondo. In Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA) conta oltre 21.000 dipendenti, una presenza sul mercato in oltre 30 Paesi e siti produttivi in sette Paesi. Whirlpool EMEA è un segmento operativo di Whirlpool Corporation. Il Quartier generale EMEA si trova in Italia, a Pero (MI).
Per maggiori informazioni sull’azienda è possibile visitare il sito WhirlpoolCorp.com o seguirci sugli account LinkedIn e Twitter.

LifeGate
LifeGate è considerata il punto di riferimento della sostenibilità in Italia e conta su una community di oltre 5 milioni di persone. Ogni giorno LifeGate lavora con passione e determinazione per mettere a disposizione informazioni, progetti e servizi coinvolgendo una rete sempre più ampia di persone, imprese, ong, istituzioni che vogliono impegnarsi attivamente al cambiamento per un futuro sostenibile.
Per maggiori informazioni sull’azienda è possibile visitare il sito www.lifegate.it o seguirci sugli account Facebook, Twitter, Instagram, LinkedIn e Youtube

Seabin
Infografica-PlasticLess
Dettaglio-Seabin

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.