Ischia News ed Eventi - Fashion and Beauty

Qualcosa incomincia a muoversi nella giusta direzione? Spero di si! Leggo dalla Vs. pagina che l'organizzatore della festa ha inserito  nel regolamento che un comune può presentare anche più di una barca. Io ho propugnato che la festa ritorni al comune di Ischia, alle sue MARINE, come da tradizione, se questa parola ha ancora un significato. Vedremo in futuro cosa succederà.

Se il sindaco di Ischia avrà ancora la forza ed il coraggio di tirare per la giacchetta i suoi omologhi, entro il 10-12 di luglio di ogni anno per rimediare una barchetta sbilenca all'ultimo minuto.

Oggi Carlo Candido parla di contrade ( e non di marine), forse per non darmi una soddisfazione, che io nemmeno voglio.

Il comitato organizzatore dell’81°edizione della ‘Festa a Mare degli Scogli di Sant’Anna’, quest’anno per la prima volta coordinato e presieduto dal parroco Don Carlo Candido, ha scelto l’artista ischitano del Palio 2013 che sarà il pittore e ceramista Scotto Di Minico Rosario.

Inoltre presenterà la serata: la scenografa Mariagrazia Nicotra, la giornalista Tonia Cuomo, la presentatrice di tante serate ischitane Francesca Prevenzano, la tradizionale voce di Beppi Banfi e il comico Lino D’Angiò. Inoltre durante la serata ci sarà la partecipazione della scuola di danza “Balletto di Ischia” e direttamente da “The Voice” la cantante Cristina Balestriere che si esibiranno sulla tradizionale zattera nell’incantevole scenario della Baia di Cartaromana.

Il 19 e il 20 luglio, dalle ore 19:00, Gucci ospiterà un cocktail privato per celebrare lo storico motivo Flora nella boutique di Capri, dove sarà allestito un display speciale in cui verranno esposti i disegni flora d’archivio, che provengono dal Gucci Museo di Firenze. Per l’occasione, i maestri artigiani della seta della maison avranno il piacere di personalizzare i foulard Gucci che gli ospiti acquisteranno con le loro iniziali. La mostra di due giorni presenterà una selezione di foulard e disegni originali dell’illustratore Vittorio Accornero dedicati all’iconica stampa flora, risalenti agli anni settanta.

Il 14 marzo in occasione della apertura dello store ad ischia la premiazione del concorso "diventa il volto Silvian Heach Ischia"

Pubblichiamo le foto delle 10 finaliste selezionate sabato 2 marzo alla discoteca valentino di Ischia.

SILVIAN HEACH ISCHIA ha selezionato sabato 2 marzo alla discoteca Valentino le 10 ragazze che parteciperanno al concorso "Diventa il volto Silvian Heach Ischia" ecco i nomi:

  • n° 1 CAMILLA MENNELLA
  • n° 3 ANTONIETTA PETRILLO
  • n° 5 SERENA ERRECHIELLO
  • n° 6 MONICA BOTTIGLIERI
  • n° 7 FRANCESCA PIPOLO
  • n° 9 MARIAFRANCESCA IACONO
  • n° 10 ROSA IACONO
  • n° 15 MIRIAM IAPINO
  • n° 17 MARIA DE SIMONE
  • n° 18 ANNA ZABATTA

Nella splendida cornice di Ischia, all'interno della storica gioielleria Bottiglieri di Via Cortese, saranno in mostra dal 17 luglio al 20 agosto, i preziosi orologi del Museo Philip Watch, presentato per la prima volta a Milano nello scorso novembre, diventato itinerante con mostre esibite a Dubai e Abu-Dhabi e che continuerà il suo viaggio nell'autunno 2013.

Dal connubio perfetto tra creatività partenopea e precisione svizzera, nasce a Napoli nel 1858 il brand Philip Watch, la più antica marca di orologi Swiss made presente in Italia.

Eleganza, stile e creatività da un lato, precisione, tecnologia e innovazione, dall'altro, sono le caratteristiche che hanno reso Philip Watch un marchio celebre dell'orologeria, apprezzato ancora oggi in tutto il mondo.

Ai Giardini Ravino, venerdì 26 aprile, alle ore 17.00, si è tenuto un incontro sul termalismo organizzato da Luca D’Ambra ed Elettra Carletti per conto dell’ASCOM di Forio, nell’ambito della manifestazione “Suoni, sapori e profumi dell’Isola verde”.

L’incontro, dal titolo S.P.I. (Salus Per Insulam), ha visto la partecipazione di Pietro Russo, presidente provinciale dell’ASCOM, di Giuseppe Di Costanzo, presidente dell’Associazione Termalisti dell’isola d’Ischia, Gianni Balestrieri, presidente del Centro Studi Termali “Giulio Iasolino”, Giuseppe Sollino, naturalista, Angelo D’Abundo, ingegnere, Giuseppe Mazzella, giornalista, e Assunta Calise, guida escursionistica.

La riunione si è aperta con i saluti istituzionali di Pietro Russo e un suo preciso e deciso impegno a sostenere, nell’ambito della Provincia, un progetto di rilancio del termalismo ischitano, come volano per un rinnovato sviluppo economico dell’isola. ola è passata al dr. Giuseppe Di Costanzo, che con un breve, incisivo intervento, ha fornito i dati economici relativi al termalismo: dati che, purtroppo, marcano una decisa decrescita, e tutt’altro che felice! Ma, ciononostante, il dr. Di Costanzo ha espresso un certo ottimismo riguardo a una possibile ripresa, date l’effettiva validità curativa delle acque termali e le numerose risorse dell’isola d’Ischia.

La Pro loco Panza (frazione del Comune di Forio) nasce nel 2008, dall’intuizione di otto soci fondatori, diventati poi tredici, e nel corso degli anni è arrivata a raggiungere le oltre 100 iscrizioni annuali di soci che in prima persona vogliono contribuire a rendere più bella e accogliente l’immagine di questo meraviglioso luogo dell’isola d’Ischia che è Panza ma anche di tutto il territorio del Comune di Forio.

Dopo l’organizzazione di una festa estiva, quattro anni orsono, questo gruppetto di amici continuò a restare unito facendo sorgere l’idea divenuta poi realtà di una PRO LOCO anche nella frazione di Panza, che si poneva e si pone un duplice obiettivo fondamentale: ripristinare la sentieristica locale e mettere in risalto le attrazioni tuistiche del posto organizzando eventi di primissimo livello, rivalutando anche l’enogastronomia come fonte di attrazione per paesani e turisti.

La Pro Loco Panza, con a capo l’attivissimo presidente Leonardo Polito, funge anche da ufficio di informazioni turistiche locale, è riconosciuta dalla Regione Campania, è parte attiva dell’UNPLI, unione delle pro loco d’Italia.

Tante le iniziative promosse nel corso di questi anni; una di queste, ANDAR PER CANTINE, giunta alla sua quarta edizione, è diventata un appuntamento imprescindibile del calendario di questa associazione, capace di richiamare migliaia di turisti nel mese di settembre. Anch’essa è nata quasi per caso, notando come durante la visita presso i giardini Arimei e presso altre cantine del paese i contadini fossero entusiasti di aprire le porte dei loro “centri di produzione vinicola” a chiunque fosse interessato.

Altri articoli...

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.